Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Animali

Perchè il picchio non si fa male alla testa?

Il picchio ha una testa adatta a picchiettare: il becco e il cranio sono molto elastici.

Più informazioni su

Nel mondo esistono oltre 300 specie di picchio, che picchiettano il legno per varie ragioni: per scavare nicchie in cui fare il nido, estrarre insetti e larve, o creare delle cavità in cui immagazzinare il cibo.

Il picchiettare viene effettuato di solito con colpi laterali, non diretti, che sono meno duri per il picchio. Alcuni picchi effettuano il cosiddetto drumming (un picchiettio molto rapido per attrarre i partner) su una superficie che risuona, come un tronco cavo. Ciò produce un suono più forte e allo stesso tempo evita colpi troppo duri.

I picchi hanno anche un testa adatta a picchiettare. Il loro cervello è minuscolo: pesa appena 2 grammi. Più è grande, maggiore la massa, più è elevato il rischio di subire danni. Il cervello, inoltre, riempie completamente il cranio, ciò impedisce che l’organo sbatta all’interno della scatola cranica.

Anche l’orientamento del cervello è importante: è collocato con un’angolazione rivolta al retro della testa, come un mezza mela con la parte piatta rivolta in avanti. Questo crea una superficie dell’area maggiore per assorbire i colpi.

Un altro fattore che protegge i picchi da eventuali danni è il tempo di contatto limitato fra legno e becco: appena mezzo millisecondo. In un essere umano il danno cerebrale avviene in genere in un tempo compreso fra i 3 e i 15 millisecondi. La forza impiegata durante il picchettaggio è distribuita attorno al cranio a partire dall’osso resistente alla base e sul retro, il che alleggerisce la pressione sul cervello.

Quando un picchio martella un albero la sua testa può subire un’accelerazione di oltre 80 G, cioè un’ottantina di volte la gravità terrestre. Quindi la loro maggiore protezione è data dal becco e dal cranio che sono molto elastici. Questo gli permette di assorbire meglio i colpi, inoltre dentro la testa del picchio c’è un tessuto spugnoso che funziona come un vero ammortizzatore.

Curiosità

La capacità del picchio di assorbire colpi ha persino ispirato un sistema per ridurre le commozioni cerebrali in sport come il football.

 

Più informazioni su