Seguici su

Cerca nel sito

Roma, arrestato latitante spagnolo a capo di un’organizzazione criminale operante in tutta Europa foto

Il 65enne dal 2015 era evaso dai domiciliari.

Roma- Era a capo di un’organizzazione criminale di livello internazionale lo spagnolo 65enne, latitante dal 2015 (quando è evaso dagli arresti domiciliari), rintracciato dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato “Appio Nuovo“.

G.M.T, queste le sue iniziali, era a capo di un’organizzazione criminale operante in tutta Europa, dedita al furto, al riciclaggio e alla ricettazione di capi di abbigliamento di alta moda, oltre che di gioielli e orologi di lusso.

Rintracciata l’abitazione

Fermato dai poliziotti, l’uomo era in compagnia del figlio a bordo di una autovettura con targa spagnola; all’interno del bagagliaio sono stati trovati indumenti di “marca” per un valore di circa 10.000 euro.

Entrambi reticenti a riferire il domicilio, i due hanno tentato di nascondere sotto il sedile del veicolo un telefono cellulare, la cui analisi ha permesso agli investigatori di individuare il loro attuale domicilio, un abitazione di via Cristoforo Colombo.

La successiva perquisizione ha permesso di sequestrare altri indumenti di notevole valore economico, due borse schermate usate solitamente per furti nei negozi ed un orologio di marca.

Dalle successive verifiche è emerso che padre e figlio, prima di giungere in Italia, erano partiti da Valencia in Spagna, passando in Francia, in Germania e in Inghilterra, per poi arrivare in Italia.

Il figlio, denunciato, è in stato di libertà mentre l’uomo è stato condotto nel carcere di Regina Coeli.

(Il Faro On line)