Seguici su

Cerca nel sito

Roma, nascondeva 70 dosi di hashish nella stufa di casa, arrestato giovane pusher

Il ventenne aveva avviato da solo un'attività di spaccio.

 

San Vito Romano– Teneva la droga ‘al caldo’, nascondendola all’interno della stufa di casa. Un giovane pusher 20enne è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di San Vito Romano con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio.

I controlli e poi la perquisizione

Nonostante la sua giovane età, il ragazzo aveva messo in piedi una fiorente attività di spaccio nel piccolo centro urbano.

Il pusher, i cui movimenti erano da tempo seguiti attentamente, all’esito di un controllo alla circolazione stradale è stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish.

Le perquisizioni scattate nella sua abitazione hanno consentito di sequestrare circa un etto di hashish, – già suddiviso in 70 dosi – ben nascosto in una stufa, un bilancino di precisione, denaro contante e materiale vario per il confezionamento della droga.

Scattate le manette, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria il ventenne è stato trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.

(Il Faro On line)