Seguici su

Cerca nel sito

Santa Marinella, un successo la scuola di formazione politica di Fratelli d’Italia

La scuola politica proposta da Fdi consiste in un ciclo di incontri con la cittadinanza e ospiti di eccezione.

Santa Marinella – Si è svolto mercoledì scorso, presso l’hotel Pyrgi Mare di S. Severa, il primo incontro della scuola di formazione politica di Fratelli d’Italia, organizzata dal locale circolo “Invictus” del partito guidato da Giorgia Meloni.

Tanti gli ospiti di eccezione, che si sono alternati al tavolo dei relatori, tra cui il consigliere della regione Lazio, on. Fabrizio Santori, Giuliana De Medici Almirante, presidente della Fondazione Almirante e figlia del famoso e compianto fondatore del Movimento sociale italiano, cui è intitolata la scuola, Giovanni Ardita, consigliere comunale di Ladispoli e, naturalmente, il portavoce del circolo organizzatore, avvocato Marco Valerio Verni, anche in veste di componente dell’Assemblea nazionale di Fratelli d’Italia. A moderare il tutto, il giornalista Samuele Anselmo.

‘Come misurare il merito in politica’

Fulcro dell’incontro, che ha riscosso grande partecipazione di pubblico, e numerose testimonianze di apprezzamento, la presentazione del libro “Addio al manuale Cencelli. Come misurare il merito in politica“, scritto proprio da Fabrizio Santori in collaborazione col giornalista Michele Ruschioni.

“Abbiamo deciso di inaugurare questo importante ciclo di incontri con la cittadinanza, – spiegano Santori e Verni – parlando dell‘unico criterio che dovrebbe contraddistinguere la scelta del politico chiamato ad amministrare la cosa pubblica, ossia il merito.

“Per noi il merito è un insieme di caratteristiche, tra cui alcune, come l’onestà, che dovrebbero intendersi scontate, ed altre, invece, che dovrebbero essere il frutto di un qualcosa di acquisito nel corso della vita, come ad esempio la preparazione, il lavoro sul territorio, la condivisione di certi valori.

“Proprio Almirante, – proseguono gli esponenti di Fdi – durante il suo ultimo periodo politico, ebbe quasi a lasciare un testamento, sognando che si dicesse di lui, quando non ci sarebbe stato più, quello che Dante disse di Virgilio: ‘Facesti come colui che cammina di notte, e porta un lume dietro di sé, e con quel lume non aiuta se stesso. Egli cammina al buio, si apre la strada nel buio ma dietro di sé illumina gli altri‘.

Ebbene – concludono Santori e Verni – aneliamo, per la nostra nazione, a formare una classe dirigente che percorrendo quella strada possa arrivare, sempre come diceva il nostro leader storico, ad essere medico per il popolo e carabiniere del Parlamento e, aggiungiamo, di tutte le assemblee elettive”.

L’appuntamento per il secondo incontro, sarà per Mercoledì prossimo, 14 febbraio 2018 alle 17.00, presso il circolo del tennis “Audax“, a Santa Marinella.

(Il Faro on line)