Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Salto con l’asta, 4 anni di Renaud Lavillenie, record mondiale a 6,16

Anniversario importante nell’atletica mondiale oggi. Lavillenie ancora in cima al mondo. E’ lui il detentore del primato mondiale, strappato a Bubka nel 2014

Il Faro on line – Sono passati quattro anni dal record di Renaud. Tanto inseguito e conquistato il 15 febbraio del 2014. Sotto lo sguardo ammirato di Sergey Bubka, detentore del primato mondiale di salto con l’asta prima di lui, il campione olimpico di Londra 2012 ha rotto il muro lassù, fino a raggiungere 6,16 metri.

Ad un passo dal cielo, il salto veloce e leggero di un grande campione di questa specialità dell’atletica leggera mondiale. Si festeggia oggi, l’anniversario di quel traguardo eccezionale.

E solo lui ancora a detenere il record mondiale. Sempre Renaud a tenerlo stretto nei pugni e nell’asta. Vincitore di 16 medaglie in carriera, di cui 10 volte, dorate, con quella più bella e importante messa al collo a Londra 2012, Renaud ha vinto sei volte la Diamond League della Iaaf, con il titolo di campione del mondo indoor ottenuto a Portland nel 2015.

Una progressione la sua. Continua. Fino ad arrivare al 6,16 di Donetsk. Una crescita nel tempo per Lavillenie. Un periodo lungo di cammino e di pedane saltate e sognate, fino alla realizzazione del sogno del record mondiale che l’ha proiettato tra l’elite dell’atletica di tutti i tempi : 6,01, 5,94, 6,07 non omologato ma centrato ugualmente, 6,03, 5,97 e poi ecco il 6,16 incredibile. Non troppo però.

Frutto di un talento unico nel salto con l’asta mondiale. 4 anni di record. 4 anni di sogni.