Seguici su

Cerca nel sito

Santori sui licenziamenti di Alitalia, ‘La Regione tuteli i lavoratori di Skyroad’

Il consigliere FDI della regione Lazio attacca il governo e Zingaretti sui licenziamenti dell'indotto della Compagnia di bandiera

Fiumicino – “Il destino di questi lavoratori appare segnato se non si interverrà con rapidità per una soluzione. Sembra, infatti, che per alcune irregolarità nei versamenti dei contributi previdenziali ai dipendenti, a Skyroad sia in procinto di essere revocato il contratto di servizio.”

E’ già dal settembre  2017 che il caso del rischio dei licenziamenti di Skyroad Italia, la compagnia di handling che cura la gestione dei bagagli del Terminal T1 di Fiumicino, aveva visto l’intervento di Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, che denunciava il bisogno di un pronto intervento da parte della regione Lazio.

Cinque mesi più tardi e l’aiuto, come dichiara Santori, non è mai arrivato, e con esso la lettera di licenziamento ai lavoratori di Skyroad da parte di Alitalia.

“Siamo vicini ai lavoratori della Skyroad Italia che hanno ricevuto pochi giorni fa una lettera di licenziamento da Alitalia che non lascia speranze per il futuro di queste persone e delle loro famiglie.

E’ incredibile come da un momento all’altro, il maggiore vettore nazionale possa sfruttare la condizione di commissariamento per mandare a casa dipendenti regolarmente contrattualizzati, dopo due anni di servizio, senza alcuna garanzia occupazionale e nel più assoluto silenzio del governo.

“Renzi e Gentiloni licenziano” -prosegue sull’argomento Santori, che attacca il governo e il presidente della regione Lazio-, ” Zingaretti sta zitto e non muove un dito per salvaguardare i lavoratori del suo territorio di competenza. Il solito pesce in barile. La Regione Lazio ha il dovere di tutelare i lavoratori in questa delicata fase, senza abbandonarli ignobilmente al loro destino.”