Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, molestava l’allieva minorenne, aiuto maestro di karate arrestato

A scoprire gli strani comportamenti della minorenne e i messaggi dell'uomo è stata la madre.

Abusava della sua piccola allieva minorenne, approfittando della sua posizione di aiuto-maestro all’interno di una scuola di karate nel quartiere Appio di Roma.

Allertati gli agenti di Polizia, si è proceduto all’arresto  con applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale capitolino.

L’uomo, il 47enne romano C.G., nel tempo libero aiuto-maestro di karate, svolgeva la professione di analista-programmatore.

Su di lui ricadono ora le accuse di reato di atti sessuali con minorenne, con l’aggravante dovuta al fatto che la 14enne gli era stata affidata per motivi di istruzione.

I sospetti fondati della madre hanno dato il via alle indagini: il genitore, avendo percepito nella figlia uno stato d’ansia e letto alcuni messaggi inviati dall’uomo alla figlia, si è rivolto al commissariato San Giovanni, diretto da Mauro Baroni, denunciando il fatto.

Gli investigatori hanno così ascoltato la giovane vittima e acquisito i molti messaggi che i due si scambiavano: l’uomo approfittava della sua funzione di istruttore e della giovane età della ragazzina, per indurla a subire atti sessuali.

Perquisita l’abitazione dell’indagato, gli agenti hanno proceduto al sequestro di materiale informatico; le indagini proseguono al fine di valutare tutte le responsabilità dell’arrestato.