Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, per l’emergenza buche arrivano le ‘forze speciali’ del Comune foto

Da domani 5 squadre attive sul territorio per 'interventi tampone'. Già programmati i lavori di sistemazione definitivi.

Fiumicino – E dopo l’emergenza neve arriva l’emergenza buche. Maltempo, neve e ghiaccio di queste ultime settimane hanno ridotto in pessimo stato le strade del Comune di Fiumicino, in particolare quelle più vecchie o più usurate. Tantissime le buche che si sono formate lì dove il manto stradale ha dato importanti segni di cedimento, numerosi i disagi segnalati dagli automobilisti alla Polizia Locale.

Già da ieri però le squadre di operai dei Lavori pubblici sono al lavoro su tutto il territorio – in alcuni casi più urgenti, anche sotto la pioggia – per ripristinare la sicurezza in molte delle strade danneggiate dagli eventi climatici degli ultimi giorni.

“Stiamo facendo un importantissimo lavoro di manutenzione del manto stradale rovinato in maniera molto evidente da pioggia, ghiaccio e neve – spiega dalla sua pagina Facebook l’assessore ai Lavori pubblici Angelo Caroccia – Prevediamo due fasi. La prima per chiudere le buche ovvero per mettere in sicurezza le strade. La seconda per il rifacimento completo delle arterie più rovinate. Stiamo lavorando duramente su tutto il territorio. Siamo sul campo con decine di uomini e mezzi”.

Tre squadre di operai attivi sul territorio quindi per ‘interventi tampone’, e lavori costantemente monitorati dai tecnici dell’Assessorato ai Lavori pubblici, grazie a una piattaforma online, foto georeferenziate e software di tracking. Bisognerà attendere il bel tempo invece per gli interventi definitivi che prevedono la fresatura delle parti ammalorate, la stesura di un nuovo asfalto e la sua relativa compattatura.

“I lavori definitivi in queste ore sono stati pianificati e predisposti. Sperando che il meteo non presenti nuove sorprese contiamo di riportare la situazione delle strade alla normalità nel più breve tempo possibile” – continua Caroccia. Nel frattempo domani altre cinque squadre continueranno il monitoraggio sui 350 km del territorio per intervenire dove necessario.