Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Giornata dello Sport, Francesco Sarchioto è lo sportivo dell’anno, Millaci ha premiato tanti atleti, ‘Grazie di cuore a tutti voi’ foto

Tra gli atleti della cittadina laziale, sono stati omaggiati Camilla Mancini, schermitrice delle Fiamme Gialle, Vincenzo Schiavottello, specialista in maratona e Alessandro Giordano, delle arti marziali

Anzio – Il pugile professionista, Francesco Sarchioto, è lo Sportivo Anziate dell’Anno. Ieri mattina, presso la Sala Consiliare di Villa Corsini Sarsina, è stato premiato dal delegato allo sport del Comune di Anzio, Massimo Millaci, nell’ambito della Giornata dello Sport anziate.

Inoltre, insieme al campione Sarchioto, il delegato allo sport, Massimo  Millaci, insieme al consigliere comunale, Valentina Salsedo, ha premiato  gli sportivi anziati che si sono messi in evidenza nel corso dell’anno.

Si tratta dei giovani campioni di baseball Filippo Sabatini e Moise Pouye, entrati a far parte della nazionale giovanile e dei campioni di pugilato Raul Barone, della scherma Clelia Settimelli,  del calcio Alessio Del Vescovo, della pallanuoto Francesco Lucci, della pallavolo Alessio Lentola e di salvamento  Federica Volpini.

Insieme ai giovanissimi anziati sono stati premiati la campionessa azzurra di fioretto Camilla Mancini, l’attuale direttore generale del Falasche calcio, Pino Pollastrini (da decenni allenatore/educatore dei giovani calciatori del territorio), il maratoneta, Vincenzo Schiavottiello, il nuotatore Fabio Fusi (organizzatore della competizione di nuoto in mare “Terzo Darsena”), il campione di arti marziali, Alessandro Giordano, il pugile Giovanni Sarchioto, il campione di trail running, Emanuele Ludovisi e il giocatore di basket Daniele D’Alfonso.

“Desidero ringraziare tutti voi – ha affermato il delegato allo sport, Cons. Massimo Millaci – che portate in alto il nome di Anzio in Italia, in Europa e in tutto il Mondo. Onore al campione Francesco Sarchioto, che tiene alto il prestigio della gloriosa boxe anziate, agli sportivi del nostro territorio, ai giovanissimi campioncini ma anche a tutte le società sportive che svolgono una funzione sociale di primaria importanza. In questi cinque anni abbiamo lavorato, con il massimo impegno, per promuovere lo sport anziate e gli eccezionali risultati raggiunti da tanti ragazzi e ragazze del nostro territorio”.

(Il Faro on line)