Seguici su

Cerca nel sito

Unipomezia, superato l’esame Astrea, bomber Ceccarelli, ‘Grande gruppo, ora testa alla Coppa’

L'attaccante rossoblù si è ritagliato un ruolo da protagonista nel big match del Comunale, entrando dalla panchina e firmando una doppietta

Pomezia – Una domenica semplicemente perfetta per l’Unipomezia. La banda rossoblù ha travolto una diretta concorrente per l’ambito salto di categoria, un’Astrea bella per un tempo e crollata letteralmente nella ripresa sotto i colpi di Tozzi, Ceccarelli (due volte) e Morelli.

Grande lettura del match da parte di mister Claudio Solimina che, sotto di un gol, ha saputo risistemare i suoi nell’intervallo adottando le giuste modifiche che hanno cambiato il volto della partita. Tra i principali protagonisti dell’incontro il bomber Fabio Ceccarelli, entrato dalla panchina e subito incisivo con il gol del sorpasso dopo soltanto un minuto, per poi arrotondare il punteggio allo scadere firmando il poker definitivo. “Prima di tutto mi interessava far parte del match – sostiene la punta rossoblù – in settimana ho avuto dei problemi a livello fisico e non mi sono potuto allenare con il gruppo. Ho cercato comunque di recuperare a parte, sono arrivato alla sfida con una buona condizione e sono contento per come sono andate le cose. Felicissimo per il lavoro di squadra e la vittoria di ieri è arrivata appunto per merito di tutti, nessuno escluso. Anche il mister ci ha messo del suo interpretando perfettamente la gara e azzeccando tutte le sostituzioni. Inoltre abbiamo rosicchiato qualche punticino a CreCas e Ladispoli e con un match ancora da recuperare possiamo avvicinarci ulteriormente ai primi due posti. Ieri la squadra ha dato un grande segnale ed ora siamo già proiettati a mercoledì per l’andata dei quarti di Coppa Italia contro il Real Giulianova. Sicuramente ci attende una partita davvero molto difficile, il Giulianova ha praticamente già vinto il proprio campionato e dunque affronteremo una squadra molto ben costruita. A parer mio, probabilmente, la più forte rimasta nella competizione. Personalmente sarà una partita molto sentita come lo sarà per mio padre, avendo giocato proprio per il Giulianova ai tempi della Serie C. Speriamo di vincere subito l’andata ma soprattutto sarà fondamentale non subire gol, siamo consapevoli della nostra forza e proveremo ad arrivare fino in fondo”.

Foto : Laura Del Gobbo

(Il Faro on line)