Seguici su

Cerca nel sito

Ostia festeggia l’Ora della Terra: sabato in pineta ad ascoltare i rapaci notturni

Appuntamento il 24 sera a Castelfusano per ascoltare con il WWF il richiamo dei rapaci notturni sopravvissuti agli incendi del 2017

Più informazioni su

Ostia – Con il buio in pineta per ascoltare il richiamo dei rapaci notturni e festeggiare l’Ora della Terra. Un’occasione per verificare in quale misura sia tornata la vita nel parco di Castelfusano dopo la devastante serie di incendi del luglio 2017.

La proposta arriva dal WWF Litorale in occasione dell’undicesimo compleanno di Earth Hour che si celebra, appunto, il 24 marzo. La parola d’ordine in questa edizione è Connect2Earth, a sottolineare il legame tra il nostro benessere e l’equilibrio dei boschi, la purezza delle acque, la bellezza e ricchezza di vita e di specie.

L’appuntamento per tutti, grandi e piccini (purchè non accompagnati da cani che possono spaventare la fauna selvatica), è alle ore 20.15 davanti alla stazione di Castel Fusano. Da lì si entrerà nella pineta per una passeggiata notturna accompagnati da una guida naturalistica del WWF. “Così intendiamo celebrare sul litorale romano l’evento mondiale del WWF che vede lo spegnimento di monumenti e siti importanti in tutto il mondo alla stessa ora, l’Ora della Terra,  dalle 20.30 alle 21.30” spiegano gli organizzatori.

In tutto il mondo sarà un’ora riempita da centinaia di milioni di gesti simbolici, come spegnere le luci della propria casa e dei monumenti, che si trasformano in un appello planetario contro il cambiamento climatico e per la difesa del Pianeta. È questa l’energia positiva di Earth Hour – Ora della Terra, la più grande mobilitazione globale del WWF che tornerà sabato 24 marzo, dalle 20.30 alle 21.30 di ciascun paese. Dal Pacifico alle coste atlantiche si spegneranno monumenti, luoghi simbolo, compresi Colosseo e Basilica di San Pietro, sedi istituzionali, uffici, imprese e abitazioni private di tutto il mondo con centinaia di eventi e iniziative speciali nelle migliaia di città coinvolte.

CASTELFUSANO1

Quella di sabato sera sarà anche un’occasione per calarsi in uno scenario naturale con il buio della notte, la luna e le stelle che saranno le sole ad illuminare il paesaggio sconvolto dagli incendi dell’estate 2017. La circostanza servirà da verifica per costatare quanta parte della fauna rapace è sopravvissuta a quel tragico evento. La pineta di Castelfusano, prima dei roghi, contava infatti centinaia di esemplari di allocco, barbagianni e assiolo, rapaci notturni tipici dei boschi di questa costa.

La partecipazione è libera e gratuita.

Più informazioni su