Seguici su

Cerca nel sito

Una mostra e un concorso sulla memoria per combattere ogni forma di discriminazione

L'assessore: "Dopo le vacanze di Pasqua si terrà a Fiumicino una mostra fotografica al fine di far riflettere i giovani sui temi inerenti alla memoria della Shoah"

Fiumicino – “L’omicidio di Mireille Knoll sopravvissuta alla Shoah e uccisa nei giorni scorsi a Parigi in un attacco antisemita, riporta all’attualità l’urgenza di non abbassare mai la guardia davanti all’odio e all’intolleranza – dichiara Paolo Calicchio.

“La nostra Amministrazione è in prima linea su questo tema, così come contro ogni forma di discriminazione. Dopo le vacanze di Pasqua, dal 3 al 20 aprile, ospiteremo all’interno del Comune di Fiumicino una mostra fotografica dal titolo ‘L’ultima soglia’ realizzata da Luigi Feliziani sulla deportazione degli ebrei romani del 1943 e rappresentata dalle foto dei portoni delle case da cui quelle persone innocenti uscirono verso un destino tragico.

Soltanto 16 di loro su 1023, quindici uomini e una donna, sopravvissero allo sterminio e poterono rivedere il portone della loro casa. Nello stesso tempo abbiamo invitato le scuole del territorio a partecipare al concorso sulla Memoria e sul Ricordo, giunto ormai alla quinta edizione e finalizzato a coinvolgere i giovani nella riflessione su temi e questioni inerenti la memoria della Shoah.

In questi giorni – conclude l’assessore – i ragazzi stanno elaborando progetti grafici, multimediali, musicali o scritti per rappresentare una delle pagine più buie e brutali della nostra storia. Un percorso artistico come forma di studio e consapevolezza di ciò che è stato, affinché non debba più ripetersi. Ogni scuola partecipante vedrà premiati i primi cinque elaborati e i cinque vincitori parteciperanno a un viaggio che li porterà ad Auschwitz e Birkenau”.

(Il Faro on line)