Seguici su

Cerca nel sito

La storia di Birba e Jamil, dall’aeroporto di Fiumicino a Latina per fermare lo spaccio di droga

Birba e Jamil, cani poliziotto in missione oltre i confini del "Leonardo da VInci"

Più informazioni su

Fiumicino – Una giornata speciale per Birba e Jamil, i due cani poliziotto che siamo abituati a vedere in aeroporto, in servizio permanente effettivo presso la Polizia di Frontiera. Si sono imbarcati con i loro addestratori e sono andati in missione a Latina, in cerca di droga nelle centinaia di stanze del grattacielo Pennacchi.

E’ al 17° piano che il fiuto di Birba e Jamil ha fatto scattare il blitz. Dietro quella porta,  gli agenti hanno rinvenuto circa 1 chilo di hashish suddiviso in vari panetti e mezzo chilo di cocaina, parte della quale già suddivisa in involucri pronti per la vendita al dettaglio.

L’ennesimo successo di una professionalità “a quattro zampe” che, con Birba e Jamil, da Fiumicino si fa onore ovunque occorra. L’ennesima dimostrazione di efficienza, che ci fa stare più tranquilli anche e soprattutto per la sicurezza in aeroporto.

cane poliziotto

Il servizio cinofili

I Cinofili svolgono servizi che richiedono uno specifico addestramento iniziale rivolto al cane e al conduttore. Quando i due riescono a fare “squadra” sono pronti per essere avviati al lavoro per il quale sono stati scelti e allenati.

I settori di impiego sono quattro. Ordine pubblico e vigilanza, Antidroga, Antiesplosivo, Ricerca e soccorso in superficie o sotto macerie.

Nell’ambito del primo settore, Ordine pubblico e vigilanza, è inserita la squadra cino-agonistica che partecipa a competizioni nazionali e internazionali dove gareggiano anche privati cittadini e operatori di polizie straniere. Sono gare che possono riguardare varie discipline che impegnano cane e conduttore in percorsi di “agilità” o di “lavoro”.
In questo settore, inoltre, ci sono anche cinofili che si occupano di cerimonie di rappresentanza ed esibizioni molto apprezzate dagli appassionati grandi e piccoli.

Attualmente ci sono circa 250 cani in servizio con i loro conduttori e sono impiegati in 29 squadre nei vari settori di competenza.

Tra questi ci sono le pattuglie negli Uffici di Frontiera Aerea, ovvero negli aeroporti, dove trovano il loro naturale impiego i cani antiesplosivo. Presso il Centro di Addestramento alpino di Moena sono invece avviati i cani che, dopo un primo addestramento nel Centro Nazionale di Nettuno (Roma), devono proseguire con il conduttore la formazione specifica che è richiesta per gli interventi in montagna. Una squadra di cinofili è in servizio presso il N.O.C.S. (Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza) mentre le altre squadre sono assegnate alle questure per i servizi antidroga e di ordine pubblico e vigilanza.

 

Più informazioni su