Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

L’Airone torna in campo, c’e’ il Morena, Licata, ‘Difficile emergere a Pomezia”

Il direttore sportivo rossoblu analizza il match in programma domenica e dice la sua su cosa non è andato quest'anno

Ardea – Dopo la sosta per le vacanze di Pasqua l’Airone è pronto a ricatapultarsi nel proprio campionato.

Se ormai le ambizioni play-off della società rossoblu sembrano svaniti, la salvezza matematica va ancora raggiunta: il prima possibile. A presentare la sfida contro l’Atletico Morena, Lorenzo Licata: “Affrontiamo un rivale dall’andamento simile al nostro. Mi aspetto una partita aperta, come quella sul campo del Palocco. Spero per noi che l’arbitraggio sia migliore rispetto alle ultime uscite”.

L’ultimo match aveva visto un mister Francesco Salotti in evidente difficoltà date le tante assenze. “Ormai abbiamo una rosa abbastanza ristretta. Qualche infortunato è diventato un infortunato cronico. Metteremo in campo la formazione migliore prendendo spunto pure dalle due amichevoli che abbiamo disputato in questo periodo”. Racconta il direttore sportivo dei pometini.

Il ds rossoblu si è poi soffermato su quello che all’interno della stagione non è andato: “Soffriamo il fatto che tra Pomezia e Ardea ci siano altre 2/3 società di calcio molto più importanti di noi. Può sembrare un alibi ma è la realta dei fatti. Ne paghiamo le conseguenze in termini economici sicuramente, ma anche e soprattutto di seguito. Anche nel periodo più roseo di stagione i tifosi che rimanevano a vedere le partite dell’Airone, dopo quelle dell’Unipomezia, erano veramente pochi. In questa situazione per noi è difficile emergere. Magari se queste squadre si guadagneranno la Serie D per noi ci sarà più attenzione in ambito dilettantistico”. Ha chiuso Licata.

(Il Faro on line)