Seguici su

Cerca nel sito

Quartieri groviera, negli ultimi 8 anni sempre di più, da 16 a 90 voragini all’anno foto video

La causa principale della formazione delle voragini a Roma è la presenza di numerose cavità sotterranee di origine antropica scavate dall’uomo

Roma – Le aree particolarmente interessate dalla formazione di grandi voragini si concentrano nella porzione orientale di Roma. E’ quanto emerso dal Primo Rapporto su rischio alluvioni, frane, cavità del sottosuolo e acque sotterranee, che ha parlato anche di rischio alluvione e dello stato del Tevere.

Infernetto

I Municipi più colpiti sono: il Municipio V, il Municipio VII, il Municipio II (quartieri Tuscolano, Prenestino, Tiburtino) ma anche il centro storico con le aree dell’Aventino del Palatino e dell’Esquilino. Nella porzione occidentale di Roma il Municipio che conta più voragini è il Municipio XII seguito dal Municipio XIII (quartieri Portuense e Gianicolense).

Il rapporto non cita espressamente il X Municipio, nonostante Ostia in particolare sia stata al centro di polemiche per buche, voragini e dissesto del manto stradale. Ma il concetto “mal comune mezzo gaudio” stavolta davvero non può essere accettato. Anche ad Ostia, infatti, il fenomeno è molto presente e subìto dai cittadini.

Negli ultimi 8 anni si è assistito ad un grande incremento del numero delle voragini: da una media di 16 voragini l’anno (dal 1998 al 2008) si è passati ad una media annuale di più di 90 voragini; il massimo di 104 è stato registrato nel 2013. Al 31 Marzo del 2018 sono state registrati 44 eventi.

LEGGI IL DOCUMENTO: Primo Rapporto su rischio alluvioni, frane, cavità del sottosuolo e acque sotterranee

Le cavità sotterranee

La causa principale della formazione delle voragini a Roma è la presenza di numerose cavità sotterranee di origine antropica scavate dall’uomo a vario titolo ma principalmente per l’estrazione dei materiali da costruzione. Tali vuoti costituiscono in molti casi una intricata rete di gallerie.

Sono stati sinora censiti e mappati 32 kmq di gallerie sotterranee che giacciono sotto il tessuto urbano. Le cavità si concentrano per lo più nella porzione orientale della città.