Seguici su

Cerca nel sito

Sette nuovi campioni agli Assoluti, si confermano Busà, Crescenzo, Marino e Pasqua foto

Successo di pubblico e di emozioni al Pala Pellicone. Una due giorni di grande energia, del kumite italiano

Ostia – Assegnati nel weekend al Centro olimpico federale di Ostia undici titoli nazionali ai campionati assoluti di kumite.

Non sono mancate le sorprese: soltanto quattro le conferme rispetto all’anno scorso, sette i nuovi campioni italiani. Non ha partecipato alla gara la regina del karate azzurro Sara Cardin, che in questi giorni si sta preparando in vista del prossimo Europeo in programma dl 10 al 13 maggio a Novi Sad.

Quattro le nuove campionesse. Nel 50 kg, Giulia Angelucci conquista la medaglia d’oro strappando il titolo italiano alla campionessa uscente Anna Maria Damolideo. Nei 55 kg la nuova campionessa è Lorena Busà che – pur cambiando categoria, nel 2017 aveva vinto il titolo nei 68 kg – vince la finale per l’oro contro Alessandra Mangiacapra.

Nei 61 kg, Laura Pasqua si conferma regina battendo in finale Viola Lallo. Il titolo di campionessa italiana nei 68 kg va a Silvia Semeraro (numero uno del ranking mondiale) che si è imposta in finale ad Asia Staglioli, nei +68 kg brilla la stella di Clio Ferracuti che batte Alessia Coppola

Tre invece i nuovi campioni fra i maschi. La finale dei 60 kg premia Angelo Crescenzo che supera Danilo Greco. Luca Maresca domina la categoria dei 67 kg vincendo contro Gianluca De Vivo. Nella categoria dei 75 kg il re indiscusso resta Luigi Busà che in finale supera Emanuele Sarnataro.

Per quanto riguarda le categorie pesanti, Michele Martina è il campione italiano degli 84 kg: in finale batte Andrea Penna, nei 94 kg Simone Marino sconfigge Cristiano Altamura, mentre fra i pesi massimi (+94 kg) il nuovo campione italiano è Christian Toni che si impone su Mario Cartelli.

Per quanto riguarda la classifica delle società sportive della gara maschile, gradino più alto del podio per le Fiamme Oro Roma, al secondo posto il Gruppo Sportivo Carabinieri Roma, terzo posto per A.S.D Center La Scampia e A.S.D. Karate Wadoryu.

La classifica a squadre della gara femminile ha registrato il successo del Gruppo Sportivo Carabinieri Roma davanti alle Fiamme Oro Roma, terzo posto per il Cus Torino. Di seguito, il podio per ogni categoria di peso.

Assoluti maschili kumite 2018

Cat. 60 kg

1.Angelo Crescenzo

2.Danilo Greco

3.Samuele Marchese/Divid De Falco

Cat.67 kg

1.Luca Maresca

2.Gianluca De Vivo

3.Roberto Ferraiolo/Francesco Pinto

Cat. 75 kg

  1. Luigi Busà
  2. Emanuele Sarnataro
  3. Rabii Jendoubi/Ahmed El Sharaby

Cat. 84 kg

1.Michele Martina

2.Andrea Penna

3.Nello Maestri/Giuseppe Tesoro

Cat. 94 kg

1.Simone Marino

2.Cristiano Altamura

3.Raoul Santarelli/Daniel Mari

Cat. +94 kg

1.Christian Toni

2.Mario Cartelli

3.Michael Ghislandi/Patrizio Cosciotti

Assoluti femminili kumite 2018

Cat. 50 kg

1.Giulia Angelucci

2.Anna Maria Damolideo

3.Erminia Perfetto/Asia Agus

Cat. 55 kg

1.Lorena Busà

2.Alessandra Mangiacapra

3.Angelica Lucrezia Molgora/Veronica Brunori

Cat. 61 kg

1.Laura Pasqua

2.Viola Lallo

3.Francesca Cavallaro/Federica Cavallaro

Cat. 68 kg

1.Silvia Semeraro

2.Asia Staglioli

3.Melanie Corbatto/Eva Pieri

Cat. +68 kg

1.Clio Ferracuti

2.Alessia Coppola Neri

3.Giorgia Gentile/Linda Stasi

 

(Il Faro on line)