Seguici su

Cerca nel sito

Trastevere Calcio, con l’Ostia un pareggio che scontenta, Gardini, ‘Buona prestazione dei ragazzi, peccato per il gol del 2 a 2’

Un solo punto conquistato in trasferta. All’Anco Marzio un primo tempo dominato. Stessa determinazione nel secondo. Doppietta del solito Lorusso

Il Faro on line – Un risultato, quello all’Anco Marzio, che non fotografa con esattezza la prestazione di entrambe le squadre.

Primo tempo dominato dagli amaranto con Lorusso che al 9’ porta in vantaggio i suoi. La rete dell’1-0 darà la spinta a quelli del rione per mantenere alto il ritmo del gioco.

Al 18’ il 2000 Chinappi confonde gli avversari chiusi a proteggere la porta e tenta la conclusione in rete, trovando però Giannini pronto. Subito dopo Lorusso calcia una punizione dritto in porta e sfiora il gol, evitato dall’estremo difensore viola che con notevole sforzo devia la sfera a pochi centimetri dalla traversa.

Al 30’ arriva uno dei pochi tentativi dei portuali: sullo sviluppo di una punizione, Roberti tira debolmente di testa, ma è una parata facile per Caruso.

La prima frazione si chiude con una macchia per i trasteverini: al 45’ il direttore di gara assegna rigore ai biancoviola per un dubbio fallo in area di Caruso ai danni di Roberti. È lo stesso numero 9 dell’Ostiamare a calciare il penalty, la palla si stampa sulla traversa e piomba a terra: per Gianquinto è il gol del pareggio.

Nel secondo tempo la grinta dei leoni resta invariata: al 16’ Druschky, in area, ma di spalle alla porta, stoppa la palla di petto, si gira ma è accerchiato, serve quindi Lorusso che non esita a mettere a segno la rete dell’1-2. Al 26′ Gianquinto indica nuovamente il dischetto in favore dell’Ostiamare. È ancora il momento di Caruso che, davanti a Roberti, para il 4′ rigore della stagione, salvando il momentaneo vantaggio del Trastevere.

Al 30’ Bernardotto, appena preso il posto di Druschky, impensierisce Giannini con un tiro di testa che va di poco alto sopra la traversa. Quando mancano 5 minuti alla fine, una calo di attenzione tra le fila della difesa amaranto lascia troppo spazio di movimento al solito Roberti che serve un solitario Bellini il quale non può far altro che beffare Caruso segnando il gol del definitivo pareggio.

A nulla è servito il tentativo di Bernardotto al 42’ che, servito in area da Campori, indirizza un potento tiro allo specchio della porta, tiro che Giannini devia verso l’alto.

Mister Gardini: “I ragazzi si sono comportati tutti bene, la squadra ha fatto una buona prestazione. Davvero peccato per il gol subito a pochi minuti dalla fine. Bravo Caruso, ma, a prescindere dal rigore parato, deve continuare ad allenarsi come fa e migliorare: è un ‘99 che deve crescere e ha le capacità per farlo”. Sulle prossime giornate ha aggiunto: “I risultati ci dimostrano ogni domenica che in questo girone ogni partita è imprevedibile. Bisogna stare sempre concentrati, anche per evitare di sottovalutare squadre agguerrite che si trovano nella parte bassa della classifica”.

Ostiamare

Giannini, Maestri (35′ st Olivetti), Colantoni, Bellini, Mazzei, La Rosa (25′ st Sarrocco), Dioguardi (9′ st Attili), Ferrari (16′ st Calveri), Roberti, Proietti, Catese. A disp. Barrago, Belardelli, Pedone, Pellegrini, Saltalamacchia. All. Alfonso Greco.

Trastevere

Caruso, Cotani (1′ st Barbarossa), Vendetti, Chinappi, Sfanò, Martorelli, Riccucci, Mastromattei, Druschky (29′ st Bernardotto), Lorusso (37′ st Campori), Larosa (20′ st Neri). A disp. Sottoriva, Giannone, Vassallo, Scaglietta, Maresca. All. Aldo Gardini.

Arbitro: Sig. Gianquinto (Trapani)

Assistenti: Sig. Torraca (La Spezia) e sig. Maiorino (Nocera Inferiore)

Marcatori: 9′ pt Lorusso (T), 45′ pt Roberti, rig (O), 16′ st Lorusso (T), 40′ st Bellini (O).

 

Note

27′ st Caruso para il rigore calciato da Roberti

Ammoniti: Mazzei, Cotani, Chinappi.

Recupero: 2′ pt; 4′ st.