Seguici su

Cerca nel sito

Airone Calcio, match point Semprevisa, Licata, ‘Bisogna vincere’

Il direttore sportivo dei rossoblu si proietta al match di domani pomeriggio e commenta l'uscita dell'Unipomezia dalla Coppa

Il Faro on line – La salvezza dell’Airone passa per la gara di domani. La sfida in casa contro la Semprevisa è un crocevia fondamentale nella stagione dei rossoblu.

Gli uomini di mister Francesco Salotti devono assolutamente vincere per non ritrovarsi invischiati in pericolosi discorsi play-out. Al Comunale di Pomezia arriva una squadra rigenerata dal ritorno in panchina di mister Forti ma comunque con un piede già in 1a Categoria.

A presentare il match, Lorenzo Licata: “E’ una partita che non possiamo sbagliare. L’imperativo è quello di vincere per metterci nella posizione di agguantare una salvezza tranquilla, è nelle nostre corde. Ci stiamo allenando bene. Mercoledì abbiamo fatto un’amichevole per testare la condizione di forma del gruppo: le risposte sono positive. Oggi faremo rifinitura per provare le ultime cose”.

L’Airone è finalmente tornato a svuotare l’infermeria. Per lo scontro con la Semprevisa i pometini ritroveranno l’attacco titolare con Sammarco, Feola e Celiani a disposizione del tecnico. “Ci sono incroci interessanti nelle ultime partite di campionato – prosegue il direttore sportivo – e credo di poter dire che con 4 punti dovremmo sentirci abbastanza al sicuro”.

Il ds rossoblu si è poi soffermato sull’uscita dalla Coppa dell’Unipomezia: “Mi è dispiaciuto tantissimo. Mi ha ricordato quanto accaduto all’Airone in questa stagione. E’ stato veramente un’avventura fantastica quella portata avanti dall’Uni. Il presidente Walter ha creato qualcosa di unico, far arrivare tutta quella gente da Trani è stato veramente un successo. Mi dispiace aver visto poco seguito per una squadra che, invece, in quel momento stava rappresentando il Lazio. Ognuno può tifare la squadra che vuole però mi sarebbe piaciuto vedere qualche tifoso in più per quella semifinale. Oltre ai soliti grandi tifosi dell’Uni il pubblico al seguito della squadra di mister Solimina non era quello che questo gruppo si sarebbe meritato”. Chiosa il ds Licata.