Seguici su

Cerca nel sito

Claudio Paolini e Paolo Marino lasciano Forza Italia, si spostano 1.300 preferenze

"Non condividendo le scelte fatte su questo territorio, usciamo se pur con grande rammarico, dal Movimento politico di Forza Italia”

Fiumicino – Claudio Paolini e Paolo Marino lasciano Forza Italia. “Sarebbe stato doveroso – scrivono in un comunicato congiunto – che un partito leader come Forza Italia avesse puntato a vincere le elezioni tenendo unita la coalizione di centrodestra.

In considerazione della scelta di andare in solitaria alle prossime amministrative, pregiudicando l’unità del centrodestra, dopo essere stati i pionieri di Forza Italia dal 1993, con una militanza fedele e coerente durata ben 26 anni, non condividendo le scelte fatte su questo territorio, usciamo se pur con grande rammarico, dal Movimento politico di Forza Italia”.

La frattura dell’attuale consigliere comunale Claudio Paolini (nella foto) e dell’ex capogruppo Paolo Marino, in termini di voti, significa una perdita consistente per il partito di Berlusconi. Alle ultime elezioni del 2013, sotto il simbolo del Popolo delle libertà, Paolini ha contato 800 voti, Marino 518, dunque una bacino di circa 1.300 preferenze.