Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tra monologhi interiori e riscoperta di sé, grande successo per la presentazione del nuovo romanzo della De Francesco foto

I presenti hanno “viaggiato” sull’onda dell’emotività che il pathos di Danila Di Lanna ha saputo portare in scena, regalando una “veste” insolita alla presentazione.

Formia – L’anima è quella realtà presente in ogni momento della nostra vita, una cosa invisibile, eppure tanto “pesante” da riuscire a condizionarne l’andamento.

È da questa riflessione che la giovane autrice formiana Antonia De Francesco– già vincitrice della terza edizione di “Formia in giallo” con “Nelle pagine di Sofia” –  è “partita”, ieri, per presentare –nella sala “Falcone- Borsellino” del Comune di Formia –  il suo secondo romanzo “L’animologo” edito da “Giovane Holden edizioni.”

I presenti hanno “viaggiato” sull’onda dell’emotività che il pathos di Danila Di Lanna ha saputo portare in scena, regalando una “veste” insolita alla presentazione.

E da quei versi recitati con fervore, poi, hanno potuto scoprire – con l’ausilio dell’ “ammiraglio” dell’evento Carmina Trillino – alcuni dei messaggi che– tramite i suoi personaggi –  l’autrice ha voluto trasmettere in questa sua nuova avventura: espandere la propria consapevolezza spirituale, attraversare e sciogliere i blocchi interiori che ostacolano il nostro cammino, imparare a cogliere l’importanza del silenzio.

E così, tra una pioggia di applausi e l’omaggio floreale alla madrine dell’evento, si è concluso questo “tour letterario” nei meandri della coscienza umana.

In foto: Antonia De Francesco e Carmina Trillino; Danila Di Lanna mentre recita alcuni passi del romanzo.

(Il Faro on line)