Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Nettuno, il Sindaco Casto, sfiduciato dai Consiglieri di opposizione e da quattro della maggioranza

De Luca, Montani, Nigro, Petroni (M5S), 'Sindaco incapace di farsi garante dei principi su cui si fonda il Movimento'

Nettuno – De Luca Daniela, Montani Marco, Nigro Giuseppe, Petroni Simonetta, rassegnano le dimissioni da Consiglieri Comunali a Nettuno. “Abbiamo sempre operato nell’interesse esclusivo dei cittadiniDe Luca Danieladichiarano i Consiglieri dimissionari del M5S – e questo ultimo atto dimostra la nostra responsabilità politica. In sintesi, i quattro Consiglieri del M5S motivano la sfiducia al Sindaco con la sua incapacità di farsi garante dei principi su cui si fonda il loro MontaniMovimento.

Con questo atto, De Luca, Montani, Nigro, Petroni, in comunione con l’opposizione a firma dei Consiglieri Claudio Dell’Uomo, Carlo Eufemi, Maria Antonietta Caponi, Enrica Vaccari, Fabrizio Tomei, Genesio NigroD’Angeli, Rodolfo Turano, Giacomo Menghini e Lorenza Alessandrini, mettono fine all’esperienza Amministrativa della Giunta di Angelo Casto, durata meno di due anni.

Non è da sottovalutare che la crisi politica nel M5S, sia anche da collegare a quanto sta accadendo a livello nazionale e più specificamente, regionale, con i risultati delle urne di Molise e  Friuli, e Petroniche questo sia stato anche il pretesto, ulteriore, per spingere giù dal “precipizio” un’Amministrazione che era già, “pericolosamente“, in bilico da tempo.

Intanto, dai banchi dell’opposizione evidenziano che questo è l’ennesimo fallimento del M5S.

OpposizioneDopo mesi di conflitti, tensioni e divisioni, tutte interne a M5Scontinua il comunicato stampa dei consiglieri di opposizione – l’esasperazione per l’arroganza, la prepotenza ed il disinteresse del Sindaco e dei suoi fedeli scudieri, portano gli stessi Consiglieri di maggioranza, con grande senso di responsabilità, a staccare la spina all’Amministrazione Comunale più litigiosa e inconcludente mai vista“.

(Il Faro on line)

Palozzi: “Cade la giunta Casto, fine di un incubo”

“Dopo due anni di inefficienze amministrative, immobilismo istituzionale e litigi interni al Movimento 5 Stelle, l’amministrazione Casto è stata sfiduciata e la città litoranea è tornata finalmente libera. Una città, Nettuno, da tempo ferma al palo, degradata e totalmente abbandonata dalla giunta grillina. L’auspicio, adesso, è che le forze civiche e politiche di centrodestra comincino a lavorare insieme al fine di restituire ai cittadini di Nettuno un governo forte, unito e stabile”. Così, in una nota, il coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi.