Seguici su

Cerca nel sito

Invasione di ratti nella dogana di Civitavecchia, la Uilpa ‘urge disinfestazione’

"E’ evidente che la presenza dei ratti in un luogo di lavoro rappresenta un problema igienico-sanitario".

 

Civitavecchia – “Questo sindacato è venuto a conoscenza della  presenza di roditori nell’ufficio delle Dogane di Civitavecchia” – comincia con queste parole la nota stampa di Virgilio Tisba il Segretario Uilpa Dogane Lazio e Abruzzo.

“La ditta incaricata della disinfestazione, a suo tempo, ha installato trappole a cattura multipla innescate con esca non tossica, una soluzione che, a parere della scrivente, appare fortemente insufficiente.

E’ evidente che la presenza dei ratti in un luogo di lavoro, rappresenta un problema igienico-sanitario tenuto conto che, tramite i loro escrementi, possono trasferirsi all’uomo  pericolosissime malattie, quale, ad esempio,  la leptospirosi.

La Uilpa ha chiesto con immediatezza, un complessivo intervento di disinfestazione nonché di derattizzazione  e sanificazione dell’interno plesso che, ovviamente,  non può tradursi nella semplice sistemazione di qualche bustina di veleno.

Ci si augura un intervento immediato da parte dell’Amministrazione doganale  stante l’esposizione a pericolo sanitario cui sono soggetti  tutti i lavoratori dell’Ufficio delle Dogane di Civitavecchia. In mancanza di risposte adeguate la Uilpa sarà costretta ad interessare le Autorità preposte per salvaguardare l’incolumità di tutto il personale” – conclude la nota.