Seguici su

Cerca nel sito

Gli Europei di Karate si tingono d’azzurro, tre italiani a caccia dell’oro foto

Nel kata a squadre le ragazze in finale per il titolo, finalina per i ragazzi

Il Faro on line – La Nazionale Italiana di Karate conquista altre due finali ai Campionati Europei di Novi Sad grazie alle due squadre di kata.

Il team femminile – con Sara Battaglia, Michela Pezzetti e Terryana D’Onofrio – combatterà contro la selezione spagnola per la conquista della medaglia d’oro. Le azzurre hanno portato avanti una gara eccellente, superando nettamente la Serbia agli ottavi (5-0) e la Germania – nei quarti – con il medesimo risultato.

In semifinale il arriva il successo per 3-2 contro la Turchia che regala alle ragazze italiane la seconda finale continentale consecutiva. Domenica alle 12.30 (diretta su repubblica.tv e gazzetta.it) l’atto conclusivo la sfida contro la Spagna per difendere il titolo continentale conquistato lo scorso anno a Kokaeli.

La squadra maschile di kata – dopo aver superato agevolmente la Grecia all’esordio – si ferma contro la Russia. Domenica mattina – ore 9.00 – Alessandro Iodice, Gianluca Gallo e Giuseppe Panagia scenderanno sul tatami affrontando il Montenegro nella finale per il bronzo.

Domani altri otto atleti azzurri saranno protagonisti di altrettante finali (tre per l’oro, cinque per il bronzo) in una giornata intensa sia per quanto riguarda le gare dei karateka italiani, sia per quanto riguarda le emozioni che potranno regalare; si inizierà alle 10.00 con Silvia Semeraro (68 kg) impegnata – nel kumite – nella finale per il bronzo contro la spagnola Vizcaino Gonzalez, alle 10.45 sarà la volta di Sara Cardin che sfiderà la tedesca Jana Bitsch per il bronzo della categoria dei 55 kg.

A seguire il campione europeo uscente Luigi Busà (75 kg) cercherà un posto sul podio combattendo con il lettone Sadikovs. Sempre nel kumite individuale, alle 12.30 sarà Michele Martina (84 kg) a tentare il primo assalto alla medaglia d’oro contro il croato Kvesic. Nel kata individuale, Mattia Busato (ore 15.45) cercherà una piazza d’onore sul podio contro il tedesco Smorguner, Luca Maresca andrà a caccia del bronzo nella finale di kumite dei 67 kg contro l’ungherese Tedissi prevista alle 16.30.

Le ultime due finali metteranno in palio il metallo più prezioso; Viviana Bottaro – nel kata individuale femminile – affronterà alle 18.00 una sfida quasi proibitiva contro la spagnola Sandra Sanchez, mentre Angelo Crescenzo (alle 18.25) andrà all’assalto del titolo continentale dei 60 kg contro il macedone Pavlov. Le finali verranno trasmesse in diretta su repubblica.tv e gazzetta.it.