Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino2018 FdI ‘Un delegato comunale per l’aeroporto Leonardo da Vinci’

Poggio, Picciano e Biselli: "Serve una persona capace di tenere i rapporti fra il mondo aeroportuale e il sistema istituzionale"

Fiumicino –  “L’aeroporto Leonardo Da Vinci deve essere interconnesso a Fiumicino e non un ‘territorio alieno’ totalmente scollegato alle dinamiche del nostro Comune. L’amministrazione deve essere parte integrante e attiva di tutti i processi che lo interessano“.

Ne sono convinti i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia (Fdi) Federica Poggio e Giuseppe Picciano, e il capogruppo della lista civica Destinazione Futuro, Raffaello Biselli.

Ecco il motivo per cui uno dei punti fondamentali del programma di Governo sottoscritto da Fdi con la Lega e le liste civiche che appoggiano William De Vecchis “sarà la nomina da parte del consiglio comunale eletto, di un delegato dell’amministrazione comunale che si occupi dei problemi aeroportuali”.

Secondo Poggio, Picciano e Biselli, questo delegato “dovrà essere una persona dall’altissimo profilo che abbia competenze e autorevolezza per poter rappresentare il nostro Comune”.

I suoi compiti? “Tenere i rapporti fra il mondo aeroportuale e il sistema istituzionale, monitorare e denunciare con puntualità situazioni di non rispetto dei contratti di lavoro e esternalizzazioni selvagge che il sistema aeroportuale sta attuando a danno delle garanzie occupazionali ed economiche dei lavoratori”, aggiungono gli esponenti di Fdi.

“E soprattutto dovrà portare soluzioni fattibili e concrete, anche e soprattutto in accordo con le organizzazioni sindacali, per poter combattere la precarizzazione del lavoro aeroportuale e migliorare le condizioni di vita dei nostri concittadini. Vogliamo che l’aeroporto torni a svolgere un ruolo chiave per l’occupazione“, concludono.