Seguici su

Cerca nel sito

Inquinamento mare di Ardea, interviene il Parlamentare Marco Silvestroni (FdI)

Il Deputato di Fratelli d'Italia, 'il Sindaco Savarese intervenga subito. La priorità sono i cittadini e il loro benessere'

Ardea – Il mare di Ardea, così come tutto il litorale romano è un bene inestimabile e troppo importante per l’economia dell’intero territorio e rappresenta per la provincia di Roma, una grande risorsa, da tutelare.

Fossi ArdeaPurtroppo, l’evidente mancanza di controlli e il dilagare dell’abusivismo, nonché l’inciviltà di molti che scaricano abusivamente a cielo aperto e nei fossi naturali materiali di ogni tipo, oltre al fatto che gli stessi canali si estendono dalle pendici dei castelli romani fino al mare, contribuiscono ad inquinare le acque delle coste a Nord e Sud di Roma.

Nei giorni scorsi abbiamo dato notizia della nota del Consigliere Fanco che pubblicava un esposto in merito ai livelli di inquinamento delle acque del mare di Ardea, con esplicita richiesta di Bonifica Ardeaintervento delle istituzioni locali, così come abbiamo evidenziato un intervento di bonifica di alcuni luoghi del Comune rutulo, effettuato da volontari di comitati di quartiere e da cittadini che hanno a cuore il proprio territorio.

Questo, però, non è sufficiente. Occorrono maggiori controlli e, soprattutto, sanzioni per chi si rende artefice del degrado ambientale, anche con pene che obbligano il trasgressore a fare lavori socialmente utili, proprio in relazione all’ambiente. Nel contempo, servono anche azioni di sensibilizzazione ed “educative” alla popolazione, sin dalle scuole primarie, al fine di salvaguardare il più possibile, il territorio e le sue bellezze naturali.

Sul report pubblicato dall’ARPAL  (Agenzia Regionale Per l’Ambiente Lazio), che classifica le acque del mare di Ardea con il “bollino rosso” ad alto tasso di inquinamento, si è pronunciato Marco Silvestroni (Deputato alla Camera nel gruppo FdI), il quale ha manifestato, subito, grande preoccupazione e sconcerto per lo stato di salute del mare nelle coste della cittadina rutula, per gli allarmanti livelli di inquinamento e per cui richiama l’attenzione del Sindaco Savarese sullo spiacevole fenomeno ambientale.

silvestroniIl litorale romano che dovrebbe rappresentare una straordinaria risorsa in termini economici e di indotto turistico, – prosegue Silvestroni – rischia di diventare un vero e proprio pericolo. Ci chiediamo a tal proposito, quale sia la visione strategica del Sindaco Savarese che, non solo non sembra avere minimamente fra le sue priorità la valorizzazione ed il rilancio della costa e che dovrebbe invece prendere gli opportuni provvedimenti per tutelare famiglie e bagnanti. L’immobilismo di questa amministrazione a 5 stelle viaggia a senso unico: tagli ai servizi, blocco dei pagamenti delle indennità per la polizia locale, manutenzione stradale, sicurezza e decoro urbano inesistenti, ma incredibilmente trova il modo di programmare un aumento consistente della pianta organica…Forse bisognerebbe ricordare a Savarese che la priorità sono i cittadini e il loro benessere. Intervenga immediatamente perciò su questi gravosi problemi!

(Il Faro on line)