Seguici su

Cerca nel sito

Castelfusano, rifiuti speciali nella pineta

Scoperti dai volontari di Fratelli d'Italia rifiuti speciali in via Villa di Plinio. Chiamata la Polizia locale

Ostia – Rifiuti speciali scoperti in via Villa di Plinio nel cuore della pineta di Castelfusano e segnalati alla Polizia locale.

La scoperta si deve ai volontari di Fratelli d’Italia del X Municipio, gli stessi che poi hanno richiesto l’intervento sul posto della Polizia locale.

I fusti dei liquidi sospetti rinvenuti nella discarica abusiva

I fusti dei liquidi sospetti rinvenuti nella discarica abusiva

Questo il report dell’episodio. “A seguito della segnalazione di un membro del nostro direttivo di Fratelli d’Italia X Municipio – e’ la segnalazione – ci siamo recati nella pineta di Castel Fusano dove lo stesso aveva rinvenuto oltre a materiale da risulta edile li scaricato anche due taniche di liquido dal dubbio contenuto. Abbiamo provveduto a chiamare la polizia di Roma Capitale che è prontamente intervenuta . E stato rilevato che il contenuto con tutta probabilità fosse olio esausto. È una vergogna che il nostro verde versi in queste condizioni. Delinquenti che commettono crimini ecologici di questa specie se identificati devono scontare pene esemplari. Per arrivare a ciò bisogna ricorrere ad un sistema di sorveglianza degno di nota e non piccoli e insignificanti interventi. Dopo cio che è già successo negli scorsi anni non possiamo permettere che il gesto di sconsiderati e criminali metta di nuovo a repentaglio l’integrità del nostro polmone verde. L’amministrazione capitolina e quella municipale devono monitorare con attenzione ed assiduamente tutta l’area interessata per cercare di salvaguardare ciò che rimane di quello che era la pineta del X Municipio. Noi come già fatto oggi continueremo con un nostro servizio spontaneo di Osservazione e controllo per denunciare eventuali violazioni che si perpetrano sul nostro territorio ed eventuali manchevolezze da parte di chi dovrebbe per mandato elettorale adempiere a tale controllo quotidianamente”.