Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Martorelli riabbraccia l’Ostiamare, l’ex capitano del Trastevere torna in biancoviola, ‘E’ come tornare a casa’

Dopo una stagione trionfale trascorsa con i colori del Trastevere, torna il difensore classe ’88 a giocare con i gabbiani di Ostia. La stima e l’amicizia con l’ambiente, tra le ragioni del ritorno

Ostia – Essere un calciatore dell’Ostiamare ti lascia sempre qualcosa d’importante dentro, ovunque proseguirà la carriera professionale. E ti lascia anche e soprattutto la voglia di tornare, di essere nuovamente protagonista con i colori biancoviola, nel tempio lidense dell’Anco Marzio, dove è stato attore importante nella stagione 2016-2017, conclusa con il record di punti nella storia del club lidense e i playoff centrati.

Parliamo di Riccardo Martorelli, difensore di grande qualità e personalità, classe ’88, che lascia Trastevere per tornare a recitare un ruolo da protagonista ad Ostia, con la casacca dell’Ostiamare.

Ufficiale il suo ritorno a Via Amenduni, consacrato dalle parole, le prime rilasciate dal difensore:

“Se dovessi riassumere la sensazione di questi giorni, sarebbe davvero semplice. Per me è come tornare a casa dalla propria famiglia, e riabbracciare i propri cari, a partire da Adriano, Francesco, Davide e gli altri compagni di squadra. Mi dispiace non riabbracciare Fabrizio e Christian, ma ad entrambi mando un grande in bocca al lupo per le esperienze. Sono felice di aver avuto di nuovo questa chance, ho grandi motivazioni”.

Ma andiamo più nello specifico. Come siamo arrivati, Riccardo, a quest’epilogo felice per l’Ostia calcistica?

“Gli attestati di stima di mister Greco, che reputo punto di forza indiscusso dell’Ostiamare, sono stati determinanti. Poi, naturalmente, il grande rapporto di amicizia e di stima con il Direttore Quadraccia è stata un’altra componente fondamentale. Ci siamo sentiti per parlare del futuro, e se io non avessi trovato un accordo con il Trastevere, Ostia sarebbe stata sicuramente la mia priorità. Così è stato, e ho colto al volo la possibilità di tornare a far bene in maglia biancoviola, di ripagare con le mie prestazioni tutte queste persone, e di lottare fino all’ultimo respiro”.

Prima di tornare a vivere l’Ostiamare, però, sappiamo che ci tieni a riservare un pensiero finale alla tua ex squadra:

“Ci tengo a precisare che mi sono lasciato in modo amichevole e civile con il Trastevere e l’esperienza sportiva e umana, nel bene e nel male, la porterò sempre con me, perchè non sempre si ha la fortuna di giocare una Finale Playoff. E’ stata una decisione dolorosa, soprattutto per le amicizie fraterne dei vari Fatati, Mastromattei, Pucino, Sfanò,  ma la vita è fatta anche di separazioni dolorose”.

E così ora parte la nuova avventura con l’Ostiamare..in bocca al lupo Riccardo!:

“Quando delle persone credono così tanto nel tuo potenziale, è impossibile rifiutare. Nella mia mente, nei miei obiettivi, ora, c’è solo la volontà di far bene con questa squadra e con questa città, per raggiungere i playoff disputando un ottimo campionato. Sono pronto a dare il massimo per questa Società. Crepi il lupo…Forza ragazzi ”

(Riccardo Troiani – Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio)

(Il Faro on line)