Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Europei di scherma, Garozzo argento e Avola bronzo nel fioretto individuale foto

Avola replica il terzo posto del 2017. Garozzo scala di un gradino. E’ sempre medaglia per gli azzurri. Entrambi cercano il riscatto nel Mondiale di agosto

Il Faro on line – Due medaglie agli Europei. Nella prima giornata di gare, l’Italia sale sul podio, nella competizione in corso, che terminerà il prossimo 22 giugno. Sono due campioni delle Fiamme Gialle a mettersi al collo, un argento e un bronzo.

Nella specialità individuale del fioretto maschile, Daniele Garozzo, campione europeo uscente, non riesce a replicare il successo dello scorso anno e si arrende al russo Alexey Cheremisinov. Una stoccata sola ha separato Daniele dal successo continentale. 15 a 14, il risultato finale. Ci sperava Daniele, che all’assalto conclusivo perso, non ha nascosto la propria delusione, dopo una grande fase di qualifica: “Che peccato – ammette con lucidità il campione olimpico di Rio 2016, come riportato dal sito ufficiale della Federscherma – ho fatto una buona gara ed ero ad un soffio dal bis continentale. Sul 14-11 ho però sbagliato strategia e mi sono innervosito. Qualche decisione arbitrale ha anche influito, ma la responsabilità è mia. C’è amarezza ma sfrutto questa “rabbia” quale carburante in vista della gara a squadre e poi soprattutto dei Mondiali di Wuxi”.

Poco prima di Garozzo, era stato Giorgio Avola a salire sul podio e ancora nel fioretto. Terzo posto per lui, maturato nel match proprio contro il neo campione continentale: “Non era iniziata bene la giornata ma sono riuscito a “riprenderla per i capelli – commenta l’atleta delle Fiamme Gialle – mi rendo conto di aver fatto una bella scherma, è ovvio che il bronzo è sempre una medaglia amara, ma per l’oro c’è tempo, anzi…c’è il Mondiale. Per intanto però testa alla gara a squadre di martedi. Dobbiamo riscattarci dal bronzo dello scorso anno”.

Una finanche di 13 a 13 per lui nel confronto pre medaglia, con un recupero di sei stoccate con resa sul 14 a 12 “dopo una ricostruzione arbitrale al video arbitraggio apparsa discutibile”. Come cita la notizia sul sito ufficiale della Federscherma.

Resta comunque la soddisfazione di due allori continentali. L’Italia Team della scherma arricchisce il suo palmares internazionale. Sempre.

Foto : Bizzi/Trifiletti