Seguici su

Cerca nel sito

Bordoni – Masi (FI), ‘la situazione dei rifiuti nel X Municipio ha raggiunto livelli preoccupanti’

I due consiglieri, 'le discariche a cielo aperto, con le temperature estive, aumentano i problemi di igiene pubblica'

Ostia X Municipio – La Capitale d’Italia, verte oramai in uno stato sempre più di emergenza per problemi legati alle condizioni dissestate e disastrate delle strade e per le quali, l’amministrazione comunale ha imposto limiti di velocità fino a 30 Km/H, nel tentativo di arginare possibili incidenti stradali. Ma, tale strategia sembrerebbe risultare inutile, stando agli ultimi incidenti nei quali hanno perso la vita giovani ragazze e per cui la causa si ipotizza possa essere stata l’irregolarità del manto stradale; il commercio abusivo che incombe nelle vie cittadine e in questo periodo anche sulle spiagge del litorale romano; lo smaltimento dei rifiuti, che in particolare nel periodo estivo diventa non solo motivo di ulteriore degrado ambientale, bensì anche elemento di possibili infezioni a causa di punture di insetti, attirati dall’accumulo dei rifiuti.

E in merito al problema dei rifiuti nella Capitale, già nell’estate del 2016, il Dott. Aldo Morrone, tra i più importanti infettivologi Italiani e Presidente dell’Istituto Mediterraneo di Ematologia, primario e coordinatore scientifico dell’Istituto Dermatologico San Gallicano, intervenne sul caso evidenziando come sia concreto il rischio di possibili epidemie dovute ai rifiuti urbani abbandonati per giorni sulle strade che, lasciati marcire, richiamano topi, insetti, uccelli ed altri animali.

Della pericolosità, che i rifiuti rappresentano per i cittadini da un punto di vista igienico-sanitario, sono dello stesso avviso i Consiglieri di Forza Italia, Davide Bordoni (Consigliere Comunale, Capogruppo e Coordinatore Romano del partito azzurro) e Mariacristina Masi (Consigliere e Capogruppo nel X Municipio di Roma), i quali evidenziano come l’entroterra del X Municipio, desti forti preoccupazioni in ragione dei rifiuti urbani lasciati per giorni sulle strade della città.

La situazione dei rifiuti ad Acilia desta seria preoccupazione – dichiarano i Consiglieri Bordoni e Masi – Le zone dell’entroterra, in cui non è operativo il porta a porta, sono diventate vere e proprie discariche. È necessario incrementare i controlli e fare in modo che si rispettino le regole, ma da parte dell’Amministrazione e di Ama è opportuno lavorare a un progetto di raccolta differenziata che tenga conto delle peculiarità dei singoli quartieri. A riguardo vorremmo avere informazioni più precise sui cassonetti intelligenti previsti per l’autunno, in modo da non trovarci sempre sul fatto compiuto. Presenteremo quindi – aggiungono Bordoni e Masi – una interrogazione per comprendere quali siano i progetti relativi a tutto il X Municipio, considerando che non sarà più possibile tollerare una condizione di degrado così evidente, anche in vista delle alte temperature estive, che potrebbero creare anche problemi di igiene pubblica“. 

(Il Faro on line)