Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, asfalto deformato dalle radici: muore un altro motociclista

Incidente mortale su via del Lido di Castelporziano. Motociclista di Ardea di 36 anni si schianta contro un'auto

Ostia – Ancora un motociclista morto per colpa del fondo stradale deformato dalle radici. A perdere la vita un centauro italiano di 36 anni, Daniele Ciocchetti di Ardea.

Il tragico incidente si è verificato stanotte, intorno all’una di sabato 23 giugno, in via del Lido di Castelporziano. Il motociclista in sella al suo Piaggio Beverly stava percorrendo la strada in direzione della via Litoranea da via Cristoforo Colombo.

Superato l’incrocio con via di Castelporziano, circa 200 metri dopo, il centauro ha perso il controllo della moto e, secondo una prima ricostruzione della Polizia locale, avrebbe invaso la corsia opposta schianta dosi contro un’auto, una Jeep Cherokee, che stava procedendo in direzione Colombo.

Il punto del tragico impatto su via del Lido di Castelporziano

Il punto del tragico impatto su via del Lido di Castelporziano

L’impatto è stato terribile e senza scampo. Il motociclista, un romano di 36 anni, è morto sul colpo. Ad effettuare i rilievi del caso sono stati gli agenti del gruppo Marconi di Polizia locale. Al momento dei soccorsi la vittima non indossava il casco che non è stato ritrovato sul posto. È da capire se il casco si sia sganciato al momento dell’impatto  e sia stato catapultato lontano tra i cespugli.

La strada è stata chiusa diverse ore.

In poco più di un mese quella della notte scorsa è la terza vittima caduta in motocicletta dopo Elena Aubry sull’Ostiense e Noemi Carrozza sulla Colombo.