Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Vivi calciatori e allenatore in Thailandia, in corso le operazioni di salvataggio

Semisvenuti in una sorta di spiaggia interna alla grotta nella cava di Tham Luang, dove dal 23 giugno si erano infilati dopo un allenamento. La gioia del governatore e l’attesa dei famigliari

Il Faro on line – Questa storia somiglia a quella dei minatori del Cile. Furono tirati fuori, uno per uno. Salvi. Mediante un particolare dispositivo costruito per l’occasione. L’ingegno umano si è messo al servizio della vita.

In questi giorni quella vicenda probabilmente è tornata nelle menti dei molti, pensando che la squadra di calcio thailandese potesse avere lo stesso lieto fine. A quanto sembra dalle notizie appena diffuse e battute sui siti web, i 12 ragazzi e il loro allenatore stanno bene.

Li hanno trovati vivi nella grotta di Tham Luang. Si trovano in un’area asciutta. Una specie di spiaggia. Come fosse una zona cuscinetto che li ha protetti per tutti questi giorni. Semisvenuti però. Ma vivi. Dal 23 giugno non si erano avute più notizie. Una gita tutti insieme dopo un allenamento e poi la tragedia. Quasi sfiorata. Niente da fare. Sembra che sia il lieto fine ad aver avuto la meglio.

Il governatore della provincia di Chiang Rai ha immediatamente diffuso la buona novella: “Trovati tutti vivi. Ci prenderemo cura di loro, fino a quanto potranno spostarsi”. La gioia e i brividi hanno caratterizzato reazioni e preghiere. Esaudite. I ragazzi con il loro allenatore potranno rivedere i loro cari. Lì vicino loro, per questi interminabili 10 giorni.

Accolti dai soccorritori e dalle autorità in una stanza protetta, accanto alla grotta, aspettano ansiosi di riabbracciare i loro famigliari non più dispersi. Per questo lungo periodo di paura e preoccupazione, le forze speciali della marina thailandese hanno cercato quel luogo nascosto della grotta, dove potessero trovarsi le 13 persone scomparse. Sapevano dell’esistenza di questa cavità nella terra, ma non riuscivano ad individuarla.

Poi la sorpresa. Del luogo e delle vite salvate. Sono in corso le operazioni di salvataggio. Le modalità non sono ancora chiare, ma stanno avanzando verso la spiaggia – cuscinetto i sommozzatori. Con l’innesto di alcune corde, si tengono aggrappati per raggiungere il punto preciso, trasportando l’equipaggiamento utile al salvataggio.

E il mondo attende un altro miracolo. Dopo i mineros ecco i calciatori thailandesi. E’ sempre la vita a vincere.