Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Venezuela, l’opposizione denuncia Maduro per “abuso di potere”

Alcuni deputati presentano un'azione penale alla Procura nazionale nei confronti del presidente

Caracas – Un gruppo di deputati oppositori in Venezuela hanno denunciato presso la procura nazionale il presidente Nicolas Maduro, con le accuse di “abuso di potere e violazione della legge anticorruzione” durante la campagna elettorale delle presidenziali del 20 maggio scorso.

I parlamentari guidati da Luis Florido, hanno consegnato un documento di 32 pagine, in cui hanno chiesto a Tarek William Saab, procuratore generale nominato dall’Assemblea costituente a maggioranza chavista, di portare avanti una denuncia contro Maduro per “abuso delle sue funzioni”.

Florido ha dichiarato che nella denuncia contro Maduro si sostiene che il presidente venezuelano abbia “usato le sue funzioni per comprare voti, fatto punibile dalla legge venezuelana”, e che con questa azione “stiamo esercitando un diritto dei venezuelani” e che “porteremo questa azione penale alle istanze internazionali che devono conoscere questa causa”.

Anche il deputato Macario Gonzalez ha dichiarato che Maduro “ha commesso un crimine violando l’articolo 70 della legge sulla lotta contro la corruzione, che vieta tassativamente ai pubblici ufficiali, e lui lo è, di utilizzare le risorse statali per danneggiare le altre forze politiche e i candidati alle elezioni”.

Secondo il parlamentare di opposizione, “è stato reso pubblico e noto che in campagna elettorale Maduro ha invitato gli elettori a votare con lo slogan ‘dare e avere'”, vale a dire dando un bonus di 10 milioni di bolivar a chi andava a votare alle elezioni, ha detto Gonzalez.

(Il Faro onine)