Seguici su

Cerca nel sito

Tham Luang, tutti salvi, appena recuperato l’allenatore della squadra dei 12 ragazzini

E’ stato lui ad uscire per ultimo. Prima di lui, 8 ragazzi in buone condizioni, ricoverati. Il plauso delle Autorità thailandesi. Gli auguri di Allegri e Messi

Il Faro on line – E’ stato il lieto fine, come tutti speravano. Nel giro di alcuni giorni, prima che i Monsoni si abbattano sul territorio di Tham Luang, tutti salvi.

E’ appena uscito l’ultimo disperso. L’allenatore della squadra dei 12 ragazzini intrappolati nella caverna sotterranea. Portati fuori uno ad uno, dai Navy Seals thailandesi, i piccoli calciatori sono stati trasportati d’urgenza in Ospedale.

Tutti uscita allora. E la storia è finita bene, come quella dei Mineros del Perù. Intrappolati per 17 giorni nella insenatura interna della foresta asiatica e sbalzati fuori dalla realtà del mondo esterno per 4 chilometri, i bambini e il loro coach potranno lentamente tornare alla vita di tutti i giorni e con tutte le cure mediche del caso.

Come riportano i media internazionali, accorsi anche sul luogo dirimpetto all’entrata della grotta, dove è stato allestito un primo campo di emergenza, gli otto ragazzi usciti ieri sono di buon umore e hanno un ottimo sistema immunitario. Il calcio li ha protetti. Ma quelli che avevano bisogno di cure subito, come indicato dal medico a capo dell’equipe di salvataggio, sono stati fatti uscire immediatamente. Tre di loro e tutti in ricovero.

Sotto tutti diventati dei piccoli sub, insieme ai sub della Marina Militare thailandese. Chiusi nell’equipaggiamento e fatti sdraiare su una lettiga, sotto stati trasportati fino all’uscita dai Navy Seals, accanto a loro. Come angeli custodi. Ed anche sott’acqua. Lentamente, hanno riassaporato l’aria aperta.

Il mondo tira un sospiro di sollievo allora ad anche tutti quegli sportivi che avevano e che stanno inviando messaggi di solidarietà. Anche Lionel Messi e Massimiliano Allegri hanno espresso la loro vicinanza e il loro augurio per l’intera squadra thailandese. Se i tempi di recupero lo permetteranno, andranno tutti domenica prossima alla finale dei Mondiali, in Russia. Invitati dalla Fifa.