Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, botta e risposta tra l’Assessore Vozza e le organizzazioni sindacali CGIL-CISL-UIL-CSA

Vozza: 'stiamo lavorando per superare le difficoltà'. Sindacati: 'l'Amministrazione penalizza il lavoro dei dipendenti della Polizia Locale'

Ardea – Ieri, un comunicato stampa diramato dall’Amministrazione locale, informava pubblicamente, sul prossimo incontro che, l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Ardea Domenico Vozza ha predisposto per discutere, insieme alle organizzazioni sindacali di CGIL, CISL, UIL, CSA RAL, della problematica posizione della Polizia Locale (per scaricare il comunicato stampa integrale Cliccare su questoLINK).

In primo luogo, nel comunicato dell’Assessore si legge che l’Amministrazione Comunale incontrerà lunedì prossimo le organizzazioni sindacali che si stanno preoccupando di tutelare i diritti dei dipendenti di Polizia Locale per superare le difficoltà emerse nella gestione del servizio pubblico. Nello stesso comunicato, l’Assessore Vozza afferma che l’Amministrazione Comunale sta lavorando per superare le difficoltà atte a garantire ai lavoratori della Polizia Locale maggiore tranquillità organizzativa, in ragione anche delle loro indennità di lavoro che sono già state pagate e, dall’altra con l’obiettivo di garantire alla cittadinanza maggiori servizi di Polizia Municipale.

Di controcanto, i sindacati uniti in un comunicato stampa, replicano al messaggio dell’Assessore Vozza, reputandolo di tutt’altro tenore.

Nella loro risposta, prontamente, emanata agli organi di stampa, i sindacati uniti di CGIL, CISL, UIL, CSA RAL, a firma dei rispettivi rappresentanti, Mauro Navarra, Giancarlo Cosentino, Rita Longobardi, Michele Gregis, dichiarano, in sintesi quanto segue: “un messaggio diretto alla cittadinanza e finalizzato a tranquillizzare l’opinione pubblica che non risolverà certo i problemi della Polizia Locale del Comune di Ardea e soprattutto i servizi offerti ai cittadini, in quanto i dipendenti quotidianamente  affrontano le molteplici problematiche presenti con forte spirito di servizio e abnegazione, confermando però il forte risentimento nei confronti di un’Amministrazione che ad oggi non li valorizza ma li penalizza” (per leggere il comunicato stampa integrale dei sindacati cliccare su questo LINK).

(Il Faro on line)