Seguici su

Cerca nel sito

Dell’Olio: “Chi non rispetta le regole della differenziata non vuole il bene di Cerveteri”

La Delegata alle Attività di Promozione Ambientale: "perché non utilizzare i servizi messi a disposizione dall'Ente?"

Cerveteri – “Se vogliamo una città più pulita l’input deve partire da noi cittadini. Se ognuno di noi cercasse di rispettare le regole della raccolta differenziata porta a porta, avremmo una situazione di maggior decoro in tutto il territorio”. A dichiararlo è Patrizia Dell’Olio, Delegata alle Attività di Promozione Ambientale del Comune di Cerveteri.

“Una scena che oramai si ripete con quotidianità – ha detto la Delegata Dell’Olio – a causa del comportamento di alcuni, spesso viene vanificato il lavoro che tanti cittadini svolgono con meticolosità e rispetto dell’ambiente nel differenziare correttamente i rifiuti.

Ricordo a tutta la cittadinanza che per una buona raccolta differenziata, così come ripetuto più e più volte dall’Amministrazione comunale, è obbligatorio l’utilizzo dei mastelli, che vanno esposti negli orari sanciti sul calendario di raccolta, rispettare i giorni di posizionamento dei mastelli e che fondamentale separare il più correttamente possibile i rifiuti”.

“Altra situazione che purtroppo colpisce diverse zone del nostro territorio, è il triste fenomeno delle discariche abusive – prosegue la Delegata Patrizia Dell’Olio – ogni rifiuti abbandonato in maniera impropria rappresenta un grave danno alla nostra città, da un punto di vista ambientale, d’immagine e lavorativo. Per quale motivo abbandonare in strada qualsivoglia genere di rifiuto, quando c’è a disposizione oltre il servizio porta a porta, un’isola ecologica aperta sette giorni su sette e con orari sempre estremamente flessibili?

Vorrei far presente a tutti coloro, fortunatamente pochi, ma rumorosi, che abbandonando rifiuti in strada non danneggiano l’Amministrazione o il Sindaco, ma danneggiano la città, le persone che rispettano le regole e il lavoro in generale del Servizio di Igiene Urbano, che anziché impiegare personale per operazioni di bonifica li potrebbe utilizzare in altri modi”.

“Ultimo appello, ci tengo a farlo a tutti coloro che ancora oggi confondono i contenitori per il conferimento di olio per luoghi in cui buttare rifiuti – conclude la Delegata alle Attività di Promozione Ambientale del Comune di Cerveteri – quello è un servizio aggiuntivo, che è destinato solamente per depositare l’olio, così come lo è quello degli abiti usati, il cui contenitore è troppo spesso scambiato per la discarica personale di qualcuno”.
“Invito – conclude Patrizia Dell’Olio – ad una maggiore collaborazione da parte di tutti i cittadini”.