Seguici su

Cerca nel sito

Lettere al direttore

Fiumicino, Poggio: “Opposizione dura e costruttiva, nessun fraintendimento”

"Alla 'lotta' verbale abbiamo preferito le battaglie nelle commissioni consiliari portando idee, proposte, programmi e la nostra visione di città".

Fiumicino – “Gentile direttore, anche oggi ho letto con molto interesse un commento politico del suo giornale. Come capita a tutti, spesso ci si azzecca, ma a volte si può essere anche in disaccordo. Ritengo alquanto lontane dalla verità alcune delle frasi riportate dall’articolo “Lo strano caso dell’opposizione a doppio binario“. Comincia con queste parole la lettera di replica della consigliera comunale Federica Poggio all’articolo apparso ieri sul Faro on line a firma di Federica Cenci.

“Non ritengo assolutamente vero che l’opposizione sia stata ‘per lo più evanescente’ negli ultimi 5 anni. Ricorderà sicuramente il primo consiglio comunale del sindaco Montino nel 2013. Così come ricorderà le tante mozioni di sfiducia protocollate nel corso degli anni. O i vari ‘parapiglia’ in consiglio da lei criticati e anzi osteggiati. Se questa è evanescenza…

Su una cosa ha ragione, i toni via via nel corso degli anni sono cambiati e da una opposizione di tipo ‘ostruttivo‘ siamo passati a una di tipo ‘costruttivo‘. Nel senso che alla ‘lotta’ verbale in consiglio comunale abbiamo preferito le battaglie nelle commissioni consiliari portando idee, proposte, programmi e la nostra visione di città. Che poi questa maggioranza sia stata sorda e arrogante e non abbia mai preso in considerazione quello che abbiamo messo sul tavolo è un altro paio di maniche. Purtroppo se la città ha un miliardo di problemi irrisolti un motivo ci sarà.

Anche nell’ultima campagna elettorale, lo avrà notato, alla critica abbiamo preferito la proposta. Abbiamo sempre e solo parlato del nostro programma elettorale e di come volevamo rivoluzionare la città, senza farci deconcentrare dalle ‘scaramucce’ di chi non aveva nulla da dire.

Quello che lascia basiti è che abbiamo sempre accolto con favore le sue sferzate riguardo l’eccessivo amore per la critica dell’opposizione, ma oggi veniamo osteggiati proprio per il contrario. Delle due l’una. Per quanto riguarda la nostra opposizione, caro direttore, credo sia fuorviante anche un altro passaggio oggi pubblicato dal suo giornale: “Bisognerà vedere se” l’opposizione “sarà rivolta al governo di centrosinistra”, con un riferimento a presunti voti regalati a Montino solo per far dispetto a un altro candidato sindaco.

Sarebbe bastato ascoltare e andarsi a rileggere il mio intervento in aula. La mia critica è andata proprio nei confronti di questa maggioranza. Sono stati altri che invece di prendere atto di una sconfitta roboante, l’ennesima me lo lasci dire, hanno trovato più conveniente parlare del nulla. Ma l’uomo per sua definizione è debole e capisco che quest’ennesima bocciatura bruci parecchio. Conosce quel proverbio ‘quando la volpe non arriva all’uva…’

Chiudo andando sulla questione ‘vicepresidenza’. Come saprà la mia è stata una conferma al lavoro già svolto nei 5 anni precedenti. Se qualcuno ha preferito blindare la mia candidatura rispetto a quella di un altro consigliere non c’è da andare molto lontani dalla verità. La realtà è sempre molto più semplice della ‘fantapolitica’: sono una persona con più esperienza e che evidentemente dà maggiori garanzie istituzionali. I regali sono altri. Per questo chiedere a chi ha spaccato il centrodestra con il chiaro intento di farlo perdere”.

 

Federica Poggio, consigliere comunale