Seguici su

Cerca nel sito

Deve effettuare un trapianto ma c’è traffico, la Polizia lo scorta in Ospedale

Il paziente ha raggiunto lo Spallanzani in tempo per il trapianto

Roma – Clacson, semafori rossi, precedenza a tram e bus. Nel tardo pomeriggio, le strade della Capitale diventano un vero e proprio “inferno”. E con le alte temperature estive, il termine inferno è più che appropriato.

In mezzo al traffico, bloccato tra le auto in coda, c’è un signore in attesa di un trapianto di fegato. Alle 18:00, nell’ora di punta, riceve una telefonata. E’ l’ospedale che gli preanuncia la possibilità di effettuare l’intervento. C’è un problema però: entro un’ora deve presentarsi allo Spallanzani, altrimenti non si sarebbe potuto operare.

Cosa fare? L’uomo, bloccato nel traffico cittadino, non ci rimugina troppo e chiama la polizia, chiedendo aiuto. E così, la pattuglia del commissariato Aurelio prima, e quella del commissariato San Paolo dopo, agganciano l’autovettura guidata dalla moglie del richiedente.

A sirene spiegate “scortano” il veicolo in sicurezza fino all’ospedale Spallanzani, aprendo varchi nelle arterie romane congestionate. L’uomo raggiunge in tempo l’equipe medica che lo stava attendendo e l’operazione va a buon fine.

(Il Faro online)