Seguici su

Cerca nel sito

Oxiana, l’arte di essere Birra. Quando la passione e l’esperienza segnano la via della qualità foto

In occasione dell’evento GrandFest2018, il birrificio ha festeggiato i suoi primi 4 anni di vita

Più informazioni su

Con l’ingresso di nuovi microbirrifici, il mondo della birra artigianale in Italia sta prendendo sempre più piede nel settore del food&bevarage, in base anche al cambiamento dei gusti e delle esigenze dei più appassionati. Ancora non equipara quello del vino ma è sulla buona strada, come sulla buona strada è il birrificio di cui vi parliamo oggi: Birrificio OXIANA di Pomezia.

Nato nel 2014 dall’unione di 6 appassionati ed esperti del mondo delle brasserie italiane, nonchè publicans dello stesso nei diversi ruoli dell’organigramma aziendale. Il nome richiama la regione sulla via della seta lungo il confine settentrionale dell’Afganistan, dove nacquero le città di Samarcanda e Bukhara e dove è fu ritrovata una tavoletta di 6000 anni fa che ritraeva persone a bere una bevanda con lunghe cannucce dallo stesso recipiente e che onorava con una poesia Ninkasi , la divinità patrona della birra, con incisa la più antica ricetta esistente della birra, ottenuta dall’orzo per mezzo del pane e dei suoi lieviti.

In occasione dell’evento GrandFest2018, nel quale il birrificio ha festeggiato i suoi primi 4 anni di vita, siamo stati curiosissimi di fare una visita guidata all’impianto con uno dei soci e presidente, Stefano Frasca. Abbiamo scoperto tutta la linea di produzione di queste particolari birre pluripremiate nonché le materie prime utilizzate per crearle: merito di un innovazione progettistica dell’impianto voluta dal socio Erasmo Paone, manager dell’auto e della nota esperienza nel campo del mastro Birraio Sirio Maccolini. Si è partiti dalla sinergica e ferma volontà di creare una linea di birre di alto livello rispettando la tradizione e i disciplinari della produzione artigianale italiana, ma sempre con quel valore aggiunto in più che differenzia le birre Oxiana dalle altre sul mercato.

All’interno di grandissimi locali, in quel di Via Vaccareccia, 16 a Pomezia, vi sono impianti produttivi dotati di estrema flessibilità e di alta tecnologia di marchi leader nel settore in Italia, nonché celle refrigeranti e lavabottiglie con un efficienza superiore alla media, imbottigliatrice in grado di evitare il contatto dell’ossigeno con il prodotto e fermentatori programmabili.

Anche il tema ambientale non è preso sottogamba: viene usata energia rinnovabile e un sistema di trattamento di acque reflue che consente di ottenere un’acqua talmente pulita da essere idonea per l’irrigazione dei campi. Poi, fondamentale, una scelta selezionatissima di materie prime: tutti i malti sono importati tranne i cereali italiani, lieviti scelti con accuratezza e l’acqua condizionata da una apposita centrale, e, novità su tutte, la ricerca dei luppoli italiani freschi colti, per alcuni tipi di birra, non oltre 12 ore prima. Le spezie, usate con moderazione, sono quelle tradizionali indicate dai disciplinari, ma a queste ne vengono accostate altre di origine prettamente laziale come la melissa autoctona, l’olio essenziale di arancio pontino, e luppoli laziali. Perciò, attenzione e considerazione del territorio locale.

Una linea produttiva completa che comprende 6 birre base + 3 create per occorrenze ed eventi speciali come la Comète, la buonissima birra natalizia, prodotta con aromi di mirtilli rossi , bacche di vaniglia Bourbon e pepe di Sichuan. Tutte le birre Oxiana sono non filtrate e non pastorizzate, rifermentate in bottiglia o fusto.

In questi pochi anni di attività Oxiana si è già aggiudicato due premi importantissimi:
2° posto, Birra dell’anno 2018 , VELVET, categoria Belgian Golde Strong Ale; una Tripel di colore ambrato, corpo strutturato, carbonazione sostenuta (aggiunta di zuccheri fermentabili). Le fragranze fruttate le donano una grande complessità aromatica.
Premio Cerevisia 2015 , EPIC Birra Italiana dell’anno, all’expo di Milano nel 2015, categoria Nuovi Birrifici; American IPA color rame dal corpo medio, fortemente aromatica e ricca di sentori agrumati e floreali.
Oltre a queste due strepitose birre, all’evento, abbiamo assaggiato anche la Bernie, una Blanche di colore giallo paglierino, di corpo esile, con schiuma pannosa, particolarmente aromatica. Gli aromi fruttati e floreali dati dalle spezie utilizzate le donano una certa complessità pur trattandosi di una birra molto beverina. Birra fresca ed estiva, gradevolissima al palato.

Si comprende benissimo come l’evento organizzato dal birrificio meritava di essere vissuto aldilà della visita all’impianto. Ottima birra a fiumi in una splendida domenica di fine primavera, street food di alta qualità e programmi continui di live music sono stati i protagonisti di questo meraviglioso avvenimento, donando al visitatore un’atmosfera che richiamava le manifestazioni brassicole del nord Europa.

Insomma, il mix di passione, esperienza e sacrificio ha creato una delle realtà più belle del lazio, facendo fronte sicuramente anche a tante difficoltà non solo di tipo economico ma anche burocratico e concorrenziale.
Assaggiate la birra Oxiana, straordinaria nella storia e nella qualità, visitate il loro birrificio, meritevole di prestigio e considerazione, conoscerete sicuramente persone sincere con tanta voglia di fare e produrre cose buone. Bevete di gusto e di qualità!
www.birraoxiana.it

(Il Faro on line)

Più informazioni su