Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, ennesimo incendio al comprensorio ‘Le Salzare’…e bruciano rifiuti tossici

Continua l'emergenza rifiuti, malgrado i cittadini hanno informato anche il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri

Ardea – Ennesimo incendio di rifiuti che sprigionano fumi tossici, tanto che gli abitanti delle ville vicine si sono dovuti rinchiudere in casa e tappare le finestre. Continua l’emergenza rifiuti, malgrado i cittadini hanno informato anche il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Nella zona antistante il piazzale del complesso immobiliare delle Salsare malgrado l’intervento delle autorità locali non sono stati fatti iniziare i lavori di bonifica, tanto che questa notte alle 12.30 A.M. orario in cui il tam tam di facebook ha avvisato i cittadini che una parte di rifiuti antistante il piazzale d’ingresso delle palazzine IMG-20180807-WA0019di proprietà comunale, stava bruciando.

Sempre più nello sconforto gli abitanti della zona che non sono costretti a vivere vicino a famiglie rom, o a persone di pochi scrupoli morali come segnalato più volte dai cittadini che lamentano anche traffici illeciti ed autovetture abbandonate. Può essere che nessuno vede nulla? Può essere che dobbiamo vivere con persone che hanno occupato i fatiscenti locali delle palazzine rimaste in piedi, persone che si alternano di continuo? Non basta questo disagio, cittadini che loro malgrado, sono costretti anche a respirare fumi sicuramente tossici provenienti dalla combustione dei rifiuti abbandonati a causa di uno scarso controllo, se non nullo.

I cittadini di Ardea sempre più amareggiati da questi fatti criminali che ormai assillano Ardea, dalla rapina a mano armata in pieno pomeriggio di ieri, avvenuta nella Nuova California, nel centro della frazione di Tor San Lorenzo frazione di Ardea, una zona ove ormai succede di tutto una zona che sembra essere sempre più senza controllo. La IMG-20180807-WA0017sequela di furti dei giorni passati che ha scomodato anche un deputato della Repubblica Francesco Zicchieri, che si è parlato telefonicamente anche con il comandante la Compagnia di Anzio competente per territorio. I cittadini chiedono al sindaco, quando verranno rimossi i rifiuti e installate telecamere proprio per scovare gli zozzoni.

Intanto Ardea si presenta sempre più abbandonata a se stessa in un periodo in cui la popolazione raggiunge punte di circa 200.000 persone. Forse sarebbe il caso che qualcuno prenda dei dovuti provvedimenti per far capire a chi ha l’onere politico del comando e responsabilità che non le può trascurare. Ad Ardea il N.O.E. è venuto per accertamenti anche per fatti forse meno eclatanti, oggi i cittadini ne richiedono insieme al valente comando del N.O.E., anche quello della Forestale, un intervento risolutorio, anche perché i rifiuti bruciati non possono essere rimossi senza analisi e controllo della ASL.

IMG-20180807-WA0016Ecco cosa scrivevano in nottata alcuni cittadini: “Questa notte .. Colonne di fumo che si innalzano dal piazzale antistante il complesso Lido delle Salzare. A fuoco parte della grande quantità di rifiuti di ogni genere lì ammassata. Diossina gratis per tutti, e il fumo si dirige verso il mare con il suo carico di polveri nocive che si poserà sulla sabbia dove domani ci saranno i bagnanti e dove i bambini costruiranno i loro castelli di sabbia velenosa.. BASTA !!!!!! In questo momento ci sono ancora fiamme e ciò fa supporre che non ci è stato, probabilmente perché non chiamati, alcun intervento dei VV.FF.Edoardo Medini.

Un’altra signora Adelina Hanescu scrive: “Un casino. Stamattina alle 4 non si respirava ………. abito consorzio vicino a sabbie d’oro… Era un fumo tossico. Abbiamo chiuso tutte le finestre si sono svegliati pure i vicini di casa.. Un casino. Io non capisco perché nessuno non dice niente e non fa niente. pure io son straniera pero rispetto questo paese e le sue regole. (scusate la mia gramatica)“.

Credo che questi disappunti si commentano da soli.

 

(Il Faro on line)