Seguici su

Cerca nel sito

A Fregene canta Skoll, insorge l’Anpi: “Può diventare una kermesse di estrema destra”

Giovedì la riapertura del Blanco con l'esibizione del cantante celebre per essersi schierato a favore di CasaPound e Forza Nuova

Fregene – Il comitato provinciale dell’Anpi di Roma è in allarme perché il concerto con con cui riapre giovedì sera un locale di Fregene, recentemente chiuso per motivi di ordine pubblico, rischia di trasformarsi in una “kermesse di estrema destra”.

L’associazione dei partigiani si riferisce al concerto in programma al Blanco beach club, di Federico Goglio, in arte Skoll, considerato a livello musicale un punto di riferimento per i movimenti di estrema destra come Casapound e Forza Nuova, per i quali si è esibito in varie occasioni.

“I partigiani hanno combattuto per riconquistare la libertà a tutti – si legge in una nota dell’Anpi di Roma – quindi anche a cantanti di destra di cantare i propri versi e a gestori di club sulla spiaggia di ospitarli. Ciò nonostante si invitano le autorità competenti a vigilare affinché non si commettano reati: ricordiamo infatti che le leggi Scelba e Mancino sono in pieno vigore e vanno applicate d’ufficio”.

Skoll era finito, tra l’altro, sotto processo, e poi prosciolto insieme ad altri che avevano fatto il saluto fascista durante una commemorazione a Milano nel 2014. Il concerto, fissato per le 21 di giovedì sera, si intitola, “D’Annunzio Miscima”.

(Il Faro online)