Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Lazio, parte la nuova stagione calcistica di Serie A. La prima in casa con il Napoli

Sarà importante per i Capitolini partire bene per confermare le certezze dello scorso anno. Ancellotti, spera in una prestazione di livello del Napoli per far dimenticare presto Sarri

Sport – Certo non è facile parlare di calcio in una giornata come questa, dove si svolgono i funerali per le vittime del tragico incidente del 14 agosto scorso, causato dal crollo del ponte Morandi nel tratto autostradale che “attraversava” la città di Genova.

Sicuramente, il primo pensiero deve essere indirizzato a tutti coloro che hanno perso la vita qualche giorno fa e a tutti i loro Familiari a cui il nostro giornale invia un messaggio di cordoglio.

Genova_ponteForse, si sarebbe dovuto sospendere il campionato e rimandare la prima giornata del torneo ad altra data ma, a parte il Genoa e la Sampdoria, che hanno deciso di non scendere in campo per questa prima di campionato, la FIGC ha deciso di dare luogo alle partite in programma, seppur con un minuto di raccoglimento prima del fischio d’inizio per i fatti accaduti appena, quattro giorni fa.

Noi giornalisti, quali cronisti di fatti quotidiani di ogni genere, ci capita spesso (purtroppo) di trovarci nella spiacevole situazione di gestire giornalmente, notizie molto tristi con altre più leggere, sempre riguardanti la società che viviamo.

A tale scopo, l’informazione deve comunque continuare a seguire le notizie del giorno informando i lettori in merito a notizie di fatti quotidiani.

Detto ciò, anche se con il cuore a Genova, spostiamoci sulle notizie sportive di oggi facendo comunque in modo che, tali manifestazioni di sport che richiamano un alto seguito di pubblico, possano essere occasione anche per sensibilizzare l’opinione pubblica in merito al tragico evento di Genova e a tante altre situazioni che potrebbero verificarsi laddove non esista un regolare monitoraggio e manutenzione delle infrastrutture nel nostro Paese.

Ore 20:30 Roma Stadio Olimpico – LAZIO  Vs  NAPOLI

Ci siamo, mancano poche ore ormai al debutto in campionato della squadra capitolina dai colori bianco celesti.
Ad aprire il torneo nazionale di serie A, scenderà in campo nel pomeriggio alle ore 18:00 la Juventus che, sul campo del Chievo Verona, lo stadio Marcantonio Bentegodi, presenterà il “Fenomeno” Cristiano Ronaldo, conosciuto con l’acronimo “CR7“.

Molte le squadre che quest’anno si sono rinforzate, tra queste il Milan e l’Inter le quali hanno fatto registrare in entrata nomi di alta caratura e forti investimenti economici in barba al Fair Play finanziario.

La squadra da battere, come sempre negli ultimi sei anni, è la Juventus, anche se le dichiarazioni del suo allenatore Massimiliano Allegri evidenziano che quest’anno c’è molta competitività: “Sarà un grande campionato. Le due milanesi hanno fatto grandi acquisti, Roma e Napoli sono sempre pericolose. Occhio alla Lazio una squadra forte e che non molla mai“.

Detto da chi vince da sei anni il campionato italiano di serie A, sfiorando solo tre mesi fa la vittoria anche in Champions League e portandosi a casa anche la Coppa Italia, fa ben sperare per la squadra di calcio della Capitale nata nel 1900, la S.S. Lazio e per un’annata ancora all’insegna del bel gioco e dei risultati.

Forse si sarebbe potuto fare di più in questo calcio mercato ma, conosciamo l’oculatezza del Presidente Claudio Lotito coadiuvato dal suo fedelissimo Direttore Sportivo Igli Tare, nel fare acquisti in modo mirato e con un occhio sempre al Fair Play finanziario.

Sappiamo però che i tifosi, vedono diversamente questa “oculatezza” nel gestire i giocatori in entrata e in uscita e si rapportano, solitamente, alle “compravendite” di calcio mercato delle altre squadre quali Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma, per cui avrebbero voluto vedere completare gli acquisti con almeno un buon sostituto di Ciro Immobile da poter utilizzare laddove il partenopeo non dovesse essere disponibile nel corso dell’anno, oltre ad un altro buon difensore di spessore, dopo la sostituzione di De Vrij con Acerbi.

milinkovic-savic-1Soddisfazione invece, viene da Mister Simone Inzaghi, il quale considera la permanenza di Milincovic Savic, in questa sessione di calcio mercato, al pari di un grande “Top Player” acquistato dalle altre società su menzionate. “Quest’anno sarà ancora più dura per tutti – dichiara Inzaghi  nella conferenza stampa di ieri -, con la Società c’è sempre grande intesa e comunicazione, Milinkovic è un giocatore richiesto ma quest’anno farà parte della nostra rosa. Il mercato è sempre aperto, in estate c’era la possibilità della cessione di Milinkovic ma in estate ho parlato con la Società che voleva trattenerlo ed anche con il giocatore che ha manifestato la voglia di restare, ora dovrà confermarsi. La Lazio deve essere pronta – continua Inzaghi – ripartiamo con tanta voglia, sappiamo che il sorteggio ci ha messo di fronte al Napoli e poi alla Juventus, le uniche due squadre che hanno fatto più di 90 punti. Sappiamo che dovremo alzare subito l’asticella e già da domani fare una partita molto concentrata. I ragazzi questa settimana li ho visti bene, hanno fatto un’ottima preparazione. Avrei voluto un po’ più di tempo – conclude Inzaghi – per qualche elemento che è arrivato dopo e che dovrà giocare subito, complice qualche squalifica. Ma sono fiducioso

Ora che il calciomercato è finito, sembrerebbe anche che molti colleghi giornalisti e opinionisti Radio/TV stiano cambiando rotta, in merito ai giudizi che davano prima della chiusura di ieri delle trattative di acquisto e cessione dei giocatori. Il gioco delle “figurine” è finito!!! Sarà il campo, speriamo con una maggiore attenzione nella gestione del “V.A.R.” (Video Assistant Referee = Video Assistente Arbitrale), a dire chi sarà il più forte.

Supercoppa LAzio_2017La Lazio tiene il suo giocatore più quotato, Milinkovic Savic e aggiunge altri tasselli, con Milan Badelj e Valon Berisha  ad un centrocampo già molto competitivo. A questi, si aggiunge Martín Cáceres, reduce di aver disputato un ottimo mondiale in Russia ed un Joaquín Correa che promette buoni numeri in attacco.

Inoltre, c’è da considerare che molti giocatori, nonché l’allenatore Mister Inzaghi, sono stati richiesti da molte squadre e non certamente, di seconda categoria. Ciò sta a dimostrare che il livello di credibilità della Lazio è sicuramente, salito. Certo che si può e si deve fare di più per raggiungere uno “status” stabile di qualità entrando di diritto tra le prime squadre del campionato.

E, se quanto visto lo scorso anno, Mister Inzaghi e tutta la squadra, sorretta dalla sua fantastica ed unica tifoseria, riusciranno a ripeterlo…allora, ci sarà da divertirsi e come indicato dalla voce di un allenatore autorevole, Massimiliano Allegri: “Occhio alla Lazio una squadra forte e che non molla mai“.

Come arrivano Lazio e Napoli al primo confronto di campionato?

Lazio – Ieri la prima squadra della Capitale, come amano chiamarla i propri tifosi, intorno alle ore 18:00 è scesa sul campo dello Stadio Olimpico per un allenamento di rifinitura e per sciogliere a Mister Inzaghi i suoi ultimi dubbi di formazione tra difesa e centrocampo.

allenamento-lazioLa Lazio, arriva a questo “Big Match“, poggiandosi sulle certezze dello scorso anno, in merito ad un gioco già collaudato, avendo dalla sua parte il fattore campo, con una tifoseria che ci immaginiamo essere presente e molto partecipativa. Questo potrebbe essere sotto il profilo emozionale, un maggiore vantaggio per i padroni di casa. Poi, sappiamo che le prime giornate di campionato, vanno sempre prese con una maggiore attenzione e possono presentare molte insidie, anche perché non sappiamo in che modo giocherà il Napoli, dopo il passaggio di consegne da Sarri ad Ancellotti.

Probabile formazione della Lazio: (3-4-2-1) Strakosha; Wallace, Acerbi, Radu; Marusic, Badelj, Parolo, Durmisi; Milinkovic Savic, Luis Alberto; Immobile.

Napoli – Ancellotti, di ritorno nel campionato italiano, si presenta oggi allo stadio olimpico con l’obiettivo di fare dimenticare subito Sarri. Quindi, i partenopei verranno a Roma per tentare di vincere. “Spero che la quadratura ci sia già domani – ha dichiarato ieri in conferenza stampa Ancellotti –, la squadra ha dato segnali importanti in tutti gli allenamenti. Non ho mai parlato di Napoli_1stravolgimenti, ma chi ha visto le nostre partite ha intuito cosa vogliamo fare di diverso. Non so quanto tempo servirà, spero in un match di livello già domani“.

Stando alle parole di Mister Ancellotti, non dovrebbero esserci grandi differenze, almeno in questa partita, con il gioco che conosciamo del Napoli di Sarri, anche se dichiara che qualcosa di diverso ha in mente. Staremo a vedere se è solo pretattica…

Probabile formazione della Napoli: (4-3-3): Karnezis; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne

 

(Il Faro on line)