Seguici su

Cerca nel sito

I migranti della “Diciotti” arrivano a Rocca di Papa

L'annuncio di Papa Francesco: "Sono più di cento e andranno nel centro 'Mondo Migliore"

Roma – I migranti della “Diciotti” li ha presi in carico la Conferenza Episcopale Italiana, “non so se sotto ‘l’ombrello’ del Vaticano o no… non so come sia stata negoziata la cosa; ma vanno al Centro ‘Mondo migliore’, a Rocca di Papa, saranno accolti lì. Il numero credo che sia più di cento. E lì incominceranno a imparare la lingua e a fare quel lavoro che si è fatto con i migranti integrati”.

La notizia è arrivata nella notte, e a darla è Papa Francesco dal volo papale che dall’Irlanda lo riportava a Roma (leggi qui): sarà  il Centro di spiritualità “Mondo migliore” di Rocca di Papa (Roma), affacciato sul Lago di Albano, la struttura dove saranno ospitati circa cento migranti reduci dal caso della nave “Diciotti”.

La struttura venne costruita nel 1956 e fu inaugurata da Papa Pio XII nel 1957. Da Papa Pacelli fu quindi donato a padre Riccardo Lombardi, gesuita, fondatore del “Movimento per un Mondo Migliore”, sorto subito dopo la Seconda guerra mondiale.

Lombardi, noto predicatore, era diventato celebre in occasione delle elezioni politiche del 1948 come “il microfono di Dio”: era tra l’altro lo zio di padre Federico Lombardi, ex direttore della Sala stampa della Santa Sede e della Radio Vaticana, ora presidente della Fondazione Ratzinger.

Al 1982 risale invece la presenza della Congregazione dei padri Oblati – gli Oblati di Maria vergine – e attualmente il Centro è anche sede della Provincia italiana dell’ordine religioso. Completamente ristrutturato, il Centro accoglie solitamente gruppi per iniziative a carattere spirituale.

Ma non solo. La struttura è sede per l’accoglienza di pellegrini e turisti, convegni, congressi, corsi di studio, esercizi spirituali, incontri di formazione e orientamento, incontri di preghiera, ricerca vocazionale, ritiri spirituali, turismo giovanile, vacanze per clero, famiglie, gruppi, laici, religiose, religiosi, singoli.

E’ associata a Cits – Centro Italiano Turismo Sociale, Ctg – Centro Turistico Giovanile, Fies – Federazione Italiana Esercizi Spirituali. Dal punto di vista strutturale, “Mondo Migliore” è dotata di 216 camere e 410 posti letto, tre sale ristorante, un Auditorium, 19 sale per riunioni da 15 a 100 posti e spazi espositivi per meeting e congressi con Auditorium da 330 posti. Dispone di una chiesa e due cappelle per ogni tipo di evento. La casa per ferie è dotata di un ampio parcheggio privato.

Per queste persone l’integrazione è l’unica via. Me ne sono accorto con l’attentato in Belgio: i ragazzi che l’hanno compiuto erano belgi, figli di migranti, non integrati e ghettizzati. L’integrazione è la condizione per accogliere e ci vuole la prudenza del governante su questo, per accogliere quanti possono essere integrati e se non si può integrare è meglio non ricevere”, è il commento del Papa.

(Il Faro online)