Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ad Amatrice torna la Sagra degli Spaghetti all’Amatriciana

Dal 31 agosto al 2 settembre 2018 la cittadina colpita dal sisma nell'estate del 2016 torna a perpetuare una antica tradizione

Amatrice – A due anni dal sisma che ha colpito il Centro Italia, ad Amatrice pentole e padelle iniziano a riempirsi con spaghetti, guanciale, pecorino e pomodoro, ingredienti semplici di una ricetta storica, famosa in tutto il mondo.

Torna, infatti, la Sagra degli Spaghetti all’Amatriciana, che si svolgerà dal 31 agosto al 2 settembre. La genuinità dei prodotti che costituiscono la materia prima della Sagra, si legge sul sito del Comune, “è garantita da un simbolo, un Cavallo e la scritta Fidelis Amatrix, la moneta del XIV secolo recante lo stemma della Città: è il marchio De.Co., la Denominazione Comunale, che impreziosisce e valorizza le specialità del nostro territorio”.

“Tornare a celebrare questa antica e nobile tradizione, nata mezzo secolo fa, è stata una scelta fatta con il cuore: nonostante le difficoltà, nonostante tutto – prosegue il Comune -. Una scelta fatta perché questa Città vuole tornare a vivere e a guardare al futuro, mantenendo ben salde le radici nel passato e nella nostra storia, una storia che passa anche per le nostre tradizioni più belle”.

“Amatrice torna così a riaprire le sue porte a chi le vuole bene. E in cambio dell’affetto e della solidarietà giunta qui da ogni dove, vuole donare qualcosa anche lei: i profumi e i sapori della tradizione – si legge ancora -, i suoni e i colori di un nuovo giorno, con lo sguardo al domani, senza dimenticare ciò che è stato ieri”.

Infine un “grazie” alla Regione Lazio, “per la fattiva e essenziale collaborazione all’organizzazione”, e alla Proloco, “storica colonna portante della Sagra, che da sempre si occupa della preparazione dei piatti”.

Qui tutte le info per accedere all’area della Sagra (clicca qui).

(Il Faro online)