Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, la replica di CasaPound: “Ecco il video che smentisce il M5S, è stata un’azione pacifica”

Marsella: "Le immagini parlano chiaro, i grillini se ne inventino un'altra".

Ostia – “Quella che il M5S ha definito violenta irruzione dove sarebbe rimasto contuso il loro capogruppo è stata in realtà una protesta assolutamente pacifica dimostrata dal video che abbiamo reso pubblico”.

Lo afferma Luca Marsella, il consigliere di CasaPound di Ostia sospeso per due sedute dopo l’occupazione dell’ufficio di presidenza di seguito allo sfratto di una donna italiana con figlio disabile.

“Dopo lo sfratto ad una ragazza italiana a cui è stato strappato dalle braccia un bambino disabile, abbiamo deciso di occupare simbolicamente l’ufficio di presidenza del municipio per trovare una soluzione. Tralasciando che gli unici di CasaPound eravamo io, consigliere eletto, ed un altro ragazzo e gli altri erano parenti o amici della donna sfrattata, nemmeno 10 persone in tutto, è assolutamente da escludere che qualcuno possa essersi fatto male.

La conversazione tra me ed il capogruppo del M5S all’interno dell’ufficio della presidenza è tra l’altro assolutamente civile. Le immagini parlano chiaro, i grillini – conclude Marsella – se ne inventino un’altra”.