Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali, l’Italia del volley femminile chiude a punteggio pieno il girone, da domenica la seconda fase, Chirichella: “Ci faremo valere”

Continua il Mondiale italiano in Giappone. Le azzurre siglano 15 punti e in cima la girone si trasferiscono ad Osaka. La prima partita in seconda fase, con l’Azerbaigian. Final Six con lo stesso entusiasmo.

Il Faro on line – 5 su 5. Come i battimani in partita. Ad ogni schiacciata andata a segno, ad ogni ace veloce sfilato sul campo a fil di rete, le azzurre hanno festeggiato. E l’entusiasmo italiano le ha accompagnate. Al termine del Mondiale maschile, con l’uscita dell’Italia nella fase finale, ecco l’altro pezzo della pallavolo tricolore che ha ricominciato a giocare.

E un altro Mondiale. Quello femminile è in svolgimento in Giappone e le giocatrici di coach Mazzanti hanno registrato cinque vittorie su cinque. In cima al girone. A punteggio pieno si apprestano a cominciare la seconda fase, che comincerà domenica prossima. Giocheranno di mattina le italiane e con orario italiano.

Dal 7 all’11 ottobre ad Osaka, l’Italia del volley femminile giocherà in un raggruppamento di ferro. Sei squadre anche per loro, come per i colleghi maschi. E i tifosi sperano che la loro competizione abbia un epilogo diverso. Ma con lo stesso cuore. Fino ad ora, così è stato: “D’ora in poi ci aspetteranno sfide altrettanto dure, sempre piedi per terra, ma vogliamo continuare a farci valere in questo torneo”. In questo modo, Cristina Chirichella, il capitano delle azzurre, ha spiegato. Come riportato sul sito ufficiale di Federvolley : “Non era facile pensare di chiudere il primo girone con cinque vittorie, ma sin dalla vigilia siamo partite cariche e di lì in poi è stato tutto un crescendo. In squadra c’è un bellissimo clima e questo è un bel segnale in vista delle prossime partite”. Ha aggiunto Ofelia Malinov.

Saranno Thailandia, Azerbaigian, Russia e Stati Uniti, le avversarie da affrontare. E la prima partita in calendario sarà quella con l’Azerbaigian. Domenica in campo, per cominciare al meglio la seconda fase. Proseguirà il giorno dopo, il Mondiale italiano. con la Thailandia, si proverà a vincere ancora. Come anche con la Russia, il 10 ottobre. L’ultima gara è prevista per l’11 contro gli Stati Uniti.

E’ stata la Cina l’ultima vittima azzurra. 3 a 1 il risultato finale. E adesso, ecco il secondo tempo di un Mondiale che promette scintille. Un’Italia da urlo in Giappone. E i tifosi sperano di accompagnare ancora con entusiasmo, il gioco vibrante delle loro beniamine.

Di seguito, il calendario completo e le dichiarazioni di coach Mazzanti e delle azzurre, come indicato sul sito ufficiale di Federvolley :

Pool F – Osaka

Italia 5V 15p, Stati Uniti 5V 13p, Cina 4V 12p, Russia 4V 12p, Thailandia 3V 10p, Turchia 3V 9p, Azerbaigian 2V 6p, Bulgaria 2V 6p.

7 ottobre: Italia-Azerbaigian, Cina-Thailandia, Russia-Turchia, Stati Uniti-Bulgaria.

8 ottobre: Cina-Azerbaigian, Italia-Thailandia, Russia-Bulgaria, Stati Uniti-Turchia.

10 ottobre: Turchia-Azerbaigian, Thailandia-Bulgaria, Italia-Russia, Cina-Stati Uniti.

11 ottobre: Bulgaria-Azerbaigian, Turchia-Thailandia, Cina-Russia, Italia-Stati Uniti.

Davide Mazzanti: “Quella con la Cina è una vittoria importantissima, ci permette di arrivare nella seconda fase a punteggio pieno e considerata la formula del Mondiale è un bel vantaggio. Voglio fare i complimenti alle ragazze perché dal secondo set in poi hanno iniziato a crescere e non si sono più fermate. Abbiamo giocato in maniera più libera e le cose sono riuscite molto meglio. La Cina è una squadra che ci accende in modo particolare e, nonostante un inizio non positivo in cui le abbiamo un po’ subite, siamo migliorati in battuta e la squadra si è espressa meglio. È la quinta volta consecutiva che le battiamo, un bel segnale in vista delle prossime sfide. Ci presentiamo alla seconda fase con una buona classifica, ma partire bene non serve a niente, l’importante è finire bene. Nel secondo round ci aspettano quattro partite fondamentali per la qualificazione alla top six”.

Cristina Chirichella: “Siamo molto contente della partita e della vittoria, ancora una volta abbiamo dimostrato che in questo Mondiale vogliamo dire la nostra. Possiamo anche andare in difficoltà, ma restiamo sempre agganciate alla partita e tiriamo fuori qualcosa in più.  La Cina era un avversario durissimo, però siamo state capaci di metterle in grandissima difficoltà, andandoci a prendere una vittoria meritatissima. Sia io che tutta la squadra eravamo molto cariche, ogni volta che scendiamo in campo mettiamo tutta l’energia possibile. D’ora in poi ci aspetteranno sfide altrettanto dure, sempre piedi per terra, ma vogliamo continuare a farci valere in questo torneo”.

Ofelia Malinov: “Abbiamo fatto una partita fantastica e la cosa che mi è piaciuta di più è che in campo ci siamo divertite. Dopo il primo set è cambiato il nostro atteggiamento e siamo cresciute in battuta, salendo di livello. Il risultato di oggi è molto prezioso per la classifica in vista della seconda fase, ma anche di livello di fiducia: serve a farci prendere ancora più forza. Non era facile pensare di chiudere il primo girone con cinque vittorie, ma sin dalla vigilia siamo partite cariche e di lì in poi è stato tutto un crescendo. In squadra c’è un bellissimo clima e questo è un bel segnale in vista delle prossime partite”.

Monica De Gennaro: “Siamo partite un po’ contratte, però dopo il primo set siamo cresciute e sfruttando molto bene la fase muro-difesa le abbiamo messe in grande difficoltà. Loro sono un’ottima squadra e quindi non è stato facile prendergli le misure, ma una volta fatto siamo riuscite a imporre il nostro gioco. Tutte abbiamo difeso alla grande, permettendo al nostro contrattacco di mettere a segno punti importanti”.

Foto : Federvolley.it