Seguici su

Cerca nel sito

Todis Lido di Ostia Futsal, Matranga: «Buono spirito in Coppa, domani occhio alla Mirafin»

Sfida di campionato per i lidensi. Partita complicata. I giocatori di mister Matranga arrivano da un’intenso periodo di partite in Coppa di Divisione

Ostia – Il Todis Lido di Ostia Futsal è arrivato al momento del debutto nel suo secondo campionato di serie A2.

La squadra di mister Roberto Matranga ha vinto le due partite ufficiali di Coppa che la attendevano (prima in Coppa della Divisione contro il Club Roma Futsal, poi mercoledì sera al PalaKilgour di Ariccia contro la Cioli nel match di Coppa Italia di serie A2) e ora è pronta per la sfida di domani sul campo della Mirafin.

«Negli ultimi tre incroci con loro non siamo mai riusciti a vincere – avvisa mister Roberto Matranga – dopo i due pareggi nel campionato di serie B di due anni fa, è arrivato il k.o. nel match di Coppa della Divisione della passata stagione. Insomma, una sorta di bestia nera».

L’allenatore sottolinea i pericoli del match con la formazione di mister Salustri. «Hanno giocatori che conosco benissimo e che sono di spessore importante e poi c’è un tecnico che dire navigato è poco. Sarà una sfida molto complicata, giocata in un campo piccolo e dunque presumibilmente dai ritmi molto alti. Per quanto riguarda il nostro organico, valuterò nelle ultime ore la disponibilità di Francesco Barra».

Il Todis Lido di Ostia Futsal arriva dalla battaglia vincente di mercoledì contro la Cioli Ariccia Valmontone, piegata per 5-3 grazie alla doppietta di Papu e ai gol di Gattarelli, Ugherani e Jorginho. «La cosa più positiva di questo match è stata la reazione nel momento di maggiore difficoltà. Eravamo sotto per 3-2 a metà secondo tempo ed eravamo pure in inferiorità numerica per l’espulsione di Jorginho: la squadra ha saputo soffrire, resistendo in quattro agli assalti della Cioli e subito dopo trovando il gol del pareggio con Gattarelli. Da quel momento la partita è cambiata e siamo andati a rete con Ugherani per il sigillo del sorpasso. Siamo ancora indietro su determinati principi di gioco, ma questa voglia di combattere mi ha fatto molto piacere vederla perché spesso è un marchio di fabbrica delle mie squadre».

La sfida decisiva del triangolare di Coppa Italia si giocherà il 7 novembre in casa contro i siciliani del Cefalù: il Todis Lido di Ostia Futsal, in virtù della differenza reti, ha un solo risultato a disposizione per accedere alla seconda fase.

(Il Faro on line)