Seguici su

Cerca nel sito

La Lazio riparte. 1 a 0 in casa con la Fiorentina e quarto posto in classifica

Obiettivo raggiunto. Ora, si può guardare alle successive partite di Campionato ed Europa League coppa, con maggior serenità e ottimismo

Calcio – La Lazio vince di misura in casa contro la Fiorentina, battuta per 1 a 0 su gol del solito Immobile che sta riprendendo confidenza con la porta avversaria. La vittoria di ieri in Campionato, oltre a far conquistare i piani alti alle Aquile della Capitale, che salgono quarti in classifica, permette di tenere a distanza i rivali di sempre di sponda giallo rossa. Ora, la classifica è buona, a soli tre punti dal secondo posto ed uno dal terzo. La Juventus, come sempre da sette anni oramai, è inutile citarla visto che gioca un campionato a parte. Il margine tra gli zebrati e i partenopei che seguono la Signora, è di sei punti e questo, dopo solo otto giornate. Se continua di questo passo, a Natale la Juventus potrebbe aver già archiviato la pratica scudetto…sempre che non lo abbia già fatto sin d’ora. Attualmente, i bianco neri sono ancora troppo forti per tutte le altre!!!

Ma, veniamo alla partita di ieri tra la viola e i bianco celesti.

La Lazio entra in campo dimostrando sin da subito di voler portare a casa i tre punti. Ed anche se il gioco non è ancora spumeggiante come lo era lo scorso anno, questa vittoria è da considerare quale buona prova di carattere dei ragazzi di Inzaghi. Lo stesso Radu, alla fine del primo tempo, ai microfoni di “DAZN”, ha affermato che dall’olimpico si poteva uscire solo con la vittoria. E così è stato!!!

Parolo, solo dopo 45 secondi dal fischio d’inizio, sfiora il gol con una manovra a percussione partita centralmente da Milinkovic-Savic. La palla finisce nei piedi del controcampista laziale che è rapido nello stoppare la palla e di sinistro tirare in porta, sfiorando il palo alla sinistra di Lafont.

Dopo pochi minuti dal tiro di Parolo, Lulic serve in area Immobile che ci prova in rovesciata senza esito positivo. A seguire, Pjaca ci prova per la Fiorentina ma, colpisce in pieno un avversario e la Lazio si salva. Wallace, oggi è sembrato piuttosto in affanno ed infatti Inzaghi lo sostituisce al 12° del secondo tempo con Luiz Felipe che dopo un’incertezza, entra bene in partita e tiene bene botta sulla fascia difensiva sinistra. Caicedo, anche oggi si è ben comportato ed il pubblico, apprezzando il suo impegno, lo ha gratificato con un lungo applauso. Combattivo come è nel suo “dna” e bravo nel fare da sponda e dialogare con Immobile ed i centrocampisti laziali. Introno al 27° del p.t., la Fiorentina si affaccia pericolosamente nell’area dei bianco celesti, proprio su una palla sbagliata da Wallace che, nel servire Strakoscha indirizza, erroneamente, la sfera al centro per l’accorrente Benassi, il quale, fortunatamente, spara alto a pochi metri dalla porta laziale.

Al 39° del p.t., il gol della Lazio. Calcio d’angolo sulla destra, tra la Curva Sud e la tribuna Monte Mario. Il traversone arriva in area e viene prolungato da Radu per l’accorrente Immobile che si trova largo sulla sinistra che, con l’esterno del piede beffa Lafont e sigla l’uno a zero per la Lazio. Al 43° ci prova Caicedo in una mischia in area ma, la Fiorentina riesce a salvarsi.

La ripresa riparte e dopo pochi minuti, un’incursione di Biraghi mette in area della Lazio un pericoloso traversone che, fortunatamente, non viene raccolto da nessun giocatore della Fiorentina. La viola, nel secondo tempo cerca di pressare i bianco celesti nella propria metà campo e, frutto evidentemente di un po’ di stanchezza dovuta dai postumi, fisici e psichici, di Europa League, la Lazio fatica ad arginare Pjaca, Chiesa  e Company. Nel pressing finale, la Fiorentina ci riprova con un paio di occasioni ma, la partita finisce dopo 4 minuti di recupero con il risultato di uno a zero per la Lazio.

Obiettivo raggiunto per le Aquile della Capitale. La Fiorentina ha avuto le sue occasioni, come era pensabile accadesse, anche per il bel gioco che questa giovane squadra esprime in campo ed ha già fatto vedere in queste prime otto giornate di campionato. La Lazio è stata in parte brava ad arginare le incursioni di Chiesa, Simeone junior e Pjaca ed in alcune occasioni anche fortunata ma, questa vittoria è da prendere con molto ottimismo perché ora, con la sosta della Nazionale, permetterà di preparare le prossime partite con maggiore tranquillità psicoemotiva per ricaricarsi e motivarsi positivamente, mentalmente e fisicamente.

Le dichiarazioni nel dopo partita di Farris (Lazio) e Pioli (Fiorentina)

 

 

Farris InzaghiFarris (Inzaghi): Ai microfoni dei giornalisti, nel dopo partita, al posto di Inzaghi che ha disertato la conferenza stampa, non si sa per quale motivo, si è presentato il suo Vice Farris che commenta così la gara con la Fiorentina. “La vittoria è bella perché abbiamo tirato fuori tanto carattere, giocando proprio come avevamo preparato il tutto. Nel secondo tempo, invece, abbiamo risentito la gara di Francoforte. Stiamo giocando tanto e nel secondo tempo l’avversario è venuto fuori con un maggiore possesso. A livello di occasioni abbiamo vinto meritatamente, ma in alcune situazioni potevamo gestire meglio il possesso, abbiamo pagato un po’ la fatica ma stiamo ritornando sulla strada giusta. Studiando la Fiorentina, ci siamo resi conto che ci serviva un giocatore con le caratteristiche di Caicedo, ma non cancellerei Luis Alberto. Poi, su Milinkovic-Savic dichiara – “è normale che senta un po’ di pressione, è un ragazzo del ’95”.

 

PioliPoli: “Dovevamo far goal per le occasioni che abbiamo avuto. Sono soddisfatto di come la squadra interpreta le partite, però bisogna portare a casa determinati risultati perché siamo riusciti a subire poco e mettere in difficoltà una squadra molto forte come la Lazio. Ci manca ancora quel pizzico di concretezza e determinazione nell’area avversaria che ci avrebbe dovuto permettere di segnare almeno un goal. E’ normale comunque che si possa ottenere anche un risultato non positivo contro la Lazio, ma torniamo a casa con la consapevolezza che possiamo dire la nostra ma che potremo farlo solamente essendo più concreti “. Mister Pioli ha parole di elogio per  Pjaca Chiesa. ” Pjaca ha fatto meglio rispetto all’ultima partita con l’Atalanta, è stato più vivo. Perlomeno ci ha provato, secondo me è stato un passo avanti ma da lui mi aspetto qualcosa di più. Ha potenzialità, deve trovare la chiave giusta dal punto di vista mentale per rendere al massimo. Chiesa ha fatto la partita che doveva fare, prendendo calci anche oggi e tenendo botta come sempre. Ha risposto sul campo alla settimana che ha passato ed è sintomo della sua maturità e della sua consapevolezza “.

TABELLINO LAZIO – FIORENTINA 1-0

(07/10/2018 – Ottava di Andata – Campionato Serie A 2018/2019)

SS LAZIOLAZIO (3-5-1-1) 3-5-2: Strakosha; Wallace (12°st Luiz Felipe), Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Immobile (40°st Berisha sv), Caicedo (7°st Correa ).

In panchina: Proto, Guerrieri, Bastos, Caceres, Patric, Cataldi, Badelj, Murgia, Luis Alberto.

Allenatore: Inzaghi.

Fiorentina BandieraFIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi; Benassi (1°st Fernandes), Veretout, Gerson (19°st Eysseric); Chiesa, Simeone, Pjaca (35°st Sottil sv).

In panchina: Dragowski, Ghidotti, Diks, Ceccherini, Laurini, Hancko, Norgaard, Dabo, Vlahovic.

Allenatore: Pioli.

———————————–

ARBITRO: Orsato di Schio.

RETI: 37°pt Immobile.

NOTE: giornata variabile, terreno in ottime condizioni.

Ammoniti: Lulic, Caicedo, Pjaca, Gerson, Marusic, Correa, Hugo, Strakosha.

Angoli: 6-5 per la Fiorentina. Recupero: 3’pt; 4’st.

CLASSIFICA

 

Totale In casa Fuori casa
Squadre Punti G V N P F S G V N P F S G V N P F S
Juventus 24 8 8 0 0 18 5 4 4 0 0 9 2 4 4 0 0 9 3
Napoli 18 8 6 0 2 15 10 4 4 0 0 9 2 4 2 0 2 6 8
Inter 16 8 5 1 2 12 6 4 2 1 1 6 4 4 3 0 1 6 2
Lazio 15 8 5 0 3 11 9 4 3 0 1 7 3 4 2 0 2 4 6
Sampdoria 14 8 4 2 2 12 4 4 2 1 1 6 3 4 2 1 1 6 1
Roma 14 8 4 2 2 16 10 4 2 2 0 12 6 4 2 0 2 4 4
Fiorentina 13 8 4 1 3 14 6 4 4 0 0 12 1 4 0 1 3 2 5
Sassuolo 13 8 4 1 3 15 14 4 3 0 1 10 8 4 1 1 2 5 6
Parma 13 8 4 1 3 10 9 4 2 1 1 6 4 4 2 0 2 4 5
Milan 12 7 3 3 1 15 10 3 2 1 0 7 4 4 1 2 1 8 6
Torino 12 8 3 3 2 9 9 4 2 0 2 5 6 4 1 3 0 4 3
Genoa 12 7 4 0 3 12 14 4 3 0 1 6 4 3 1 0 2 6 10
Cagliari 9 8 2 3 3 6 9 4 1 3 0 5 3 4 1 0 3 1 6
Spal 9 8 3 0 5 6 10 4 2 0 2 4 4 4 1 0 3 2 6
Udinese 8 8 2 2 4 8 10 4 1 1 2 3 5 4 1 1 2 5 5
Bologna 7 8 2 1 5 4 10 4 2 0 2 4 5 4 0 1 3 0 5
Atalanta 6 8 1 3 4 9 11 4 1 1 2 4 2 4 0 2 2 5 9
Empoli 5 8 1 2 5 5 10 4 1 1 2 3 4 4 0 1 3 2 6
Frosinone 1 8 0 1 7 3 21 4 0 1 3 1 9 4 0 0 4 2 12
Chievo * -1 8 0 2 6 6 19 4 0 1 3 2 6 4 0 1 3 4 13
  • * Penalizzato di 3 punti

 

(Il Faro on line)