Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Buenos Aires 2018, il Cio avalla la candidatura di Milano e Cortina, Malagò eletto membro del Cio: “La mia elezione rende lo sport italiano più forte”

Il secondo italiano membro dell’Assemblea olimpica. Primo romano della storia. Si rafforza l’immagine dell’Italia. E’ stato direttamente Bach a proporre il nome del Presidente del Coni. Il via del Cio, a Milano – Cortina 2026

Il Faro on line – Due buone notizie per l’Italia sportiva dal Cio. Nella giornata di ieri, sono arrivate due approvazioni importanti e storiche.

La prima, riguarda l’avallo alla candidatura olimpica di Milano e Cortina insieme per i Giochi Invernali del 2026, mentre la seconda fa riferimento direttamente al presidente Malagò.

Quest’ultimo infatti è stata eletto quale membro del Comitato Olimpico Internazionale. Lo ha fatto il Cio, a titolo individuale. E’ avvenuto durante la 133esima Sessione del Consiglio Olimpico, che si è svolto a Buenos Aires. Dove sono in svolgimento i Giochi Olimpici Giovanili Estivi.

Dopo le otto medaglie azzurre vinte nelle prime due giornate di gare, ecco altre buone notizie per lo sport italiano. Eventi che danno forza e spessore all’Italia. Malagò è il 22esimo italiano della storia ad entrare nel prestigioso mondo dei Cinque Cerchi. Il 16esimo a titolo individuale. Il primo romano in assoluto, a sedere nell’Assemblea a Cinque Cerchi.

Nella stessa Sessione, la candidatura tricolore ha ricevuto il benestare dal Cio. Saranno Milano e Cortina a correre per le Olimpiadi del 2026. Insieme e unite. Contro Stoccolma e la forte Calgary. Il prossimo mese di giugno a Losanna, la decisione definitiva. Chi ospiterà i Giochi Invernali ? Durante le celebrazioni d’inaugurazione della nuova sede del Cio, verrà svelata la host city.

Di seguito, le dichiarazioni di Giovanni Malagò, come riportato dal sito ufficiale del Coni :

“Il fatto che Bach abbia voluto proporre il mio nome a livello individuale dimostra due cose: un grandissimo rispetto per l’Italia e penso una grande considerazione nei miei riguardi, soprattutto per quello che ho fatto in difesa dei Cinque Cerchi olimpici da quando sono Presidente. Credo che questo sia molto apprezzato: non esiste un altro Paese che può vantare due membri a titolo individuale e questo è motivo di grande orgoglio. E’ la gioia più grande degli ultimi anni, per questa nomina il ringraziamento va a tutto il Paese che ho l’onore di rappresentare e un pensiero speciale alla mia città. Si tratta di un traguardo che può contribuire a rendere più forte lo sport italiano a ogni livello”.