Seguici su

Cerca nel sito

Marcia, Eleonora Giorgi e Antonella Palmisano puntano alla distanza dei 35 chilometri

Le azzurre si incontreranno sulla 35km a gennaio. La pugliese punta al record italiano della 20km, la lombarda ha scelto la strada della 50km. Determinata anche la Trapletti. Obiettivo comune: i Mondiali di Doha.

Il Faro on line – A fine gennaio, in occasione della prima prova dei Campionati di Società, si incontreranno sui 35 chilometri. Antonella Palmisano ed Eleonora Giorgi sono già in marcia verso la prossima stagione.

Finora la loro distanza preferita era stata una sola: la 20km di cui proprio Eleonora è la primatista italiana assoluta (1h26:17 nel 2015), ma l’azzurra dal 2019 ha scelto di allungare verso la 50km. “Ho deciso di intraprendere questa nuova avventura – annuncia la 29enne lombarda delle Fiamme Azzurre -. É un’impresa che da un lato mi spaventa perché 50 chilometri sono davvero tanti, però mi sento super motivata, determinata ed entusiasta. Cercherò di affrontare questo lungo viaggio con la stessa passione ed il sorriso di sempre”. Del resto, almeno al maschile, per l’azzurra i motivi di ispirazione non mancano: “Ho la fortuna di avere come coach Gianni Perricelli che da atleta su questa distanza si è messo al collo un bronzo europeo e un argento mondiale. E poi c’è il mio fidanzato Matteo Giupponi, anche lui specialista della gara più lunga del tacco-punta”.

“Faccio un grosso in bocca al lupo ad Eleonora – le parole della Palmisano – per la sfida che sta per affrontare. Ho appena sposato un cinquantista (Lorenzo Dessi, ndr), ma a me sembrano già lunghissimi 35 chilometri, figuriamoci 50!”. Dopo il bronzo mondiale di Londra, anche il 2018 l’ha portata sul terzo gradino del podio agli Europei di Berlino. “E’ stata una gara tosta dove è stato importante saper gestire imprevisti come le due abbondanti ore di ritardo con cui siamo partite, insieme agli uomini, a causa di un problema di sicurezza sul percorso”.

Il grande evento del 2019 saranno i Mondiali di Doha, in ottobre (27 settembre – 6 ottobre), quindi molto avanti rispetto al consueta collocazione in calendario. “Il periodo e soprattutto il contesto ambientale che ci attendono in Qatar saranno elementi da non sottovalutare, ma da cui non bisognerà farsi intimorire troppo perché le condizioni saranno le stesse per tutte.” Archiviati il matrimonio nella sua Puglia e il viaggio di nozze in Kenya, ci sono altre novità in vista per la 27enne delle Fiamme Gialle. “Con il mio coach Patrizio Parcesepe abbiamo deciso di lavorare per aumentare il ritmo e giocarcela su quel tipo di andature che ormai servono per stare davanti nell’elite internazionale. Ho un personale di 1h26:36 dello scorso anno che è anche la seconda migliore prestazione nazionale di sempre. Non sarebbe male fare un pensierino sul record italiano…”.

E’ pronta a farsi avanti anche Valentina Trapletti. La 33enne milanese dell’Esercito nel 2018 ha ritoccato tutti i personal best compreso quello della 20km con l’1h29:57 del nono posto agli Europei. “E’ stata una bella stagione per me, in cui non mi sono mai tirata indietro. Soprattutto quando c’era una maglia azzurra da onorare. Con il mio allenatore Enzo Fiorillo ora l’obiettivo è quello di fare un ulteriore step in avanti per essere ancora più competitiva in ottica Doha”.

Foto : Colombo/Fidal