Seguici su

Cerca nel sito

Maltempo sul litorale, l’appello del Pd al Governo: “Sospendere le tasse ai cittadini colpiti”

La consigliera regionale: "Serve una risposta da parte di tutti, del sistema bancario e del governo, con la sospensione degli obblighi fiscali"

Roma – “Quello che è accaduto in tutto in Lazio ha qualcosa di eccezionale. Non si può più ragionare in termini di ordinarietà ma al contrario di straordinarietà. I fondi che metterà in campo la Regione Lazio possono essere una risposta ma serve anche un impegno da parte del Governo centrale e del sistema bancario”.

Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano, che in una nota aggiunge: “La situazione è troppo drammatica per essere affrontata solo a livello locale. Per questo accolgo con favore la proposta del presidente del consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori che va proprio sulla scia di quanto ho già ripetuto più volte in questi giorni”.

“Serve una risposta da parte di tutti. Del sistema bancario, con misure per cittadini e imprenditori che hanno mutui o crediti in essere. E del Governo, con la sospensione degli obblighi fiscali e la riscossione delle cartelle della Agenzia delle entrate“, conclude l’esponente del Pd.

Parole condivise in pieno anche dal consigliere regionale del Pd Enrico Forte, che aggiunge: “Solo a Terracina si contano, tra patrimonio pubblico e privato, 15 milioni di  euro di danni: gravi anche le conseguenze a Sperlonga e Fondi o Sabaudia dove l’agricoltura e il comparto turistico sono  letteralmente in ginocchio. Per questo ritengo utile che il Governo nazionale disponga la sospensione delle tasse  a carico di famiglie e imprese, al pari di quanto dovrebbero fare le banche, sospendendo i mutui accessi dai cittadini maggiormente colpiti dalla calamità che si è abbattuta in molti comuni del Lazio”.

“Dopo lo stato di calamità  dichiarato dalla Regione e lo stato di emergenza che scatterà al termine della conta dei danni, è necessario che il Governo si attivi sospendendo gli obblighi fiscali e la riscossione di cartelle esattoriali per consentire a famiglie e imprese di accelerare la ripresa delle normali attività”, conclude Forte.

(Il Faro online)